Società Maglie 

Monsignor Franco Coppola lascia il Messico: sarà nunzio apostolico in Belgio

L’arcivescovo salentino ha svolto la sua attività dapprima in Burundi, Repubblica Centrafricana e Ciad e poi in Messico

Papa Francesco ha nominato monsignor Franco Coppola nuovo nunzio apostolico in Belgio. «La notizia della prestigiosa ordinazione episcopale -ha commentato il sindaco Ernesto Toma-, insignita al nostro concittadino, oltre ad essere limpida espressione dell’impegno religioso di Maglie cristiana, forte di consolidate tradizioni, inorgoglisce tutta la città. Rivolgo a monsignor Coppola, magliese chiamato a rappresentare nel mondo la Santa Sede, le mie più sincere congratulazioni, anche a nome della comunità magliese tutta, per una proficua ed ispirata opera alla guida della nunziatura apostolica, nella certezza che egli nello svolgimento del prestigioso ministero, costituirà un esempio sia dal punto di vista ecclesiale sia diplomatico». Nato a Maglie il 31 marzo del 1957, l’arcivescovo salentino è stato ordinato presbitero il 12 settembre 1981 per il clero dell'arcidiocesi di Otranto. Il 16 luglio 2009 il presule magliese era stato nominato da Papa Benedetto XVI nunzio apostolico in Burundi e arcivescovo titolare di Vinda. Quindi era stato consacrato il 12 settembre successivo dal Pontefice stesso, co-consacranti i cardinali Tarcisio Bertone e William Joseph Levada. Il 31 gennaio 2014 era stato nominato nunzio apostolico della Repubblica Centrafricana mentre Il 2 aprile 2014 nunzio apostolico nel Ciad. Il 9 luglio 2016 il trasferimento a Città del Messico.

Potrebbeinteressarti

La Sicurezza ci sta a Cuore

I più noti youtuber salentini coinvolti nel progetto di sensibilizzazione alla sicurezza stradale rivolto alle scuole e promosso dall’Amministrazione Comunale di Soleto con ACI Lecce ed organizzato dall’I.C. “Falcone e Borsellino”.

A Copertino un albero per Melissa Bassi

Cerimonia domani sera al rione Gelsi alla presenza dei genitori della ragazza. Cittadinanza onoraria a Cataldo Motta che condusse le indagini sulla bomba all’Istituto professionale “Morvillo Falcone” di Brindisi.