Politica Lecce 

Martini (Lega): ''Vento di Destra per sfrattare Emiliano. Pacchia finita per Salvemini''

Il consigliere comunale, dopo il voto di domenica, ritiene si sia arrivati alla svolta che porterà la Destra a governare anche in Puglia e a Lecce.

In seguito alla vittoria del Centrodestra nell’ultima tornata elettorale; il consigliere Severo Martini che a Palazzo Carafa rappresenta la Lega (partito che nel leccese si è attestato con un dato del 7%, con due punti in più rispetto a quello pugliese fermatosi al 5,3%), ritiene si sia arrivati alla svolta che porterà la Destra a governare anche in Puglia e a Lecce.

Per la Lega nel Salento sono stati eletti Roberto Marti al Senato e Toti Di Mattina alla Camera. Il territorio ha virato a Destra e, secondo Martini, è un successo che ha una sola chiave di lettura: è finito il tempo Per Emiliano in Puglia e Salvemini a Lecce.

''Finalmente un governo votato e voluto dal popolo. Stavolta nessun gioco di palazzo, nessuna trama tessuta dalle consorterie dei poteri forti finanziari, nessuna interferenza di presidenti compiacenti e di cancellerie europee potrà impedire al Centrodestra di governare l’Italia. Comincia una nuova era per questo Paese mortificato dal malgoverno di PD e dal vuoto pneumatico del M5S. Occorre pensare ai bisogni reali dei cittadini, in un momento così difficile per le famiglie.

Lavoro, soprattutto per i giovani, aiutando le aziende ad assumere; fiscalità giusta e non punitiva; sistema pensionistico che tuteli i più deboli e cancellazione della Legge Fornero. Misure per agire sulla emergenza energetica cancellando i ‘no’ ideologici che ci hanno portato in questa drammatica situazione di dipendenza.

Europa sì, ma rispetto e solidarietà vera dall’Europa. Europa certamente, ma più Italia in Europa. E rispetto per i sacrifici che saremo costretti a fare. Il Centrodestra ha illustrato le ricette per superare questo contesto e affrontare questi problemi e gli italiani le hanno condivise.

E ora che il vento di Destra si abbatta sulla Puglia per spazzare via tutto ciò che sta paralizzando questa regione, a partire da una Sanità in ginocchio e dalle scuole dimenticate. Quello che è successo equivale a un avviso di sfratto per Emiliano e soci, la musica è cambiata, la pacchia è finita. Se ne facciano una ragione tutti, anche gli ultras di Salvemini, sempre di meno per la verità, che si nascondono dietro il così detto ‘civismo’, e che non si accorgono del fallimento della amministrazione con un consenso che si assottiglia sempre di più, nonostante i loro comici sforzi disperati sui social di far vedere che va tutto bene.

Non va bene niente. State distruggendo una città che era famosa nel mondo per la bellezza, per la cultura, per la vitalità commerciale, per quello che trasmetteva con la sua ridente ed elegante immagine. Ma la pacchia sta finendo anche per voi''.


Potrebbeinteressarti