Politica Lecce 

Il consigliere Greco : Pasticcio Tari a Villa Convento. L'amministrazione rimedi ai suoi errori quanto prima

Il capogruppo di Prima Lecce/Andare Oltre invita l'amministrazione a sospendere i pagamenti e ad emettere nuove richieste di pagamento più agevoli per i cittadini.

''Giungono numerose proteste e segnalazioni da parte dei residenti di Villa Convento in merito all'emissione della Tari''. Così esordisce Gianmaria Greco, capogruppo consiliare di Prima Lecce/Andare Oltre, in una nota.

''In particolare - prosegue il consigliere di minoranza a Plazzo Carafa - i cittadini affermano che le bollette, con scadenza 31 luglio, sono pervenute nei primi giorni di agosto a termine di pagamento già scaduto. Inoltre, per via di alcuni codici errati, secondo quanto riferito presso diversi uffici postali, non sarebbe possibile provvedere al pagamento delle stesse bollette.

Aggiungiamo a questo l'impossibilità di alcuni utenti di procedere al pagamento attraverso home banking per alcuni istituti di credito, e le modalità attraverso PagoPa, che ha sostituto il vecchio modello F24, meno conveniente per i cittadini.
L'amministrazione intervenga quanto prima per emettere nuovi e corretti bollettini di pagamento per permettere ai residenti di Villa Convento di assolvere in serenità al proprio dovere di cittadini senza ulteriori ritardi e disagi.

Già i leccesi sono costretti a subire una delle pressioni più elevate d'Italia senza le agevolazioni statali, previste per lo scorso anno, nonostante una buona risposta in termini di percentuali del riciclo dei rifiuti. Non hanno certamente bisogno di ulteriori disagi, come nel caso dei residenti di Villa Convento.

L'amministrazione rimedi ai suoi errori e,  provveda senza ulteriori indugi, a sospendere i pagamenti Tari e ad emettere nuove richieste di pagamento più agevoli per i cittadini''.


Potrebbeinteressarti