Politica Lecce 

Nuovo basolato e opere idriche: due interventi nel centro storico

La giunta comunale ha approvato oggi il progetto definitivo per la riqualificazione e messa in sicurezza di infrastrutture stradali del centro storico: si interverrà attorno all’Anfiteatro Romano su Via Verdi, via Alvino e via dei Mocenigo e lungo tutta Via della Sinagoga

La giunta comunale ha approvato oggi il progetto definitivo per la riqualificazione e messa in sicurezza di infrastrutture stradali del centro storico: si interverrà attorno all’Anfiteatro Romano su Via Verdi, via Alvino e via dei Mocenigo e lungo tutta Via della Sinagoga.

Si tratta di aree che presentano particolari condizioni di dissesto del basolato, anche a causa di interventi realizzati negli anni ’80 di applicazione e successiva rimozione di strati di asfalto. In tutto, l’intervento approvato si sviluppa su una superficie di 3.164 metri quadri sui quali si provvederà al restauro delle pavimentazioni di basolato per il recupero della percorribilità pedonale e il riordino ambientale dell’area di intervento.

I lavori prevedono anche il potenziamento della delle rete superficiale di fogna bianca (via Alvino e via Verdi) con la sostituzione della stessa in via Alvino, ormai obsoleta ed inadeguata alle moderne esigenze, e la sostituzione degli allacci alla rete idrica delle utenze in via Della Sinagoga, ormai inadeguati o del tutto compromessi dalla ruggine, con conseguenti copiose perdite di acqua nel sottosuolo, tanto da essere stati realizzati degli allacci superficiali provvisori.

Il rifacimento del basolato avverrà mediante lo smontaggio e rimontaggio della parte pavimentata con basole su uno strato portante drenante mediante una geogriglia tridimensionale per la parte carrabile, la sostituzione della pavimentazione in pietrini in cemento con pavimentazione architettonica in pietra di Soleto per i marciapiedi. Il progetto prevede l’eliminazione dei gradini dei marciapiedi su via Alvino e su via Verdi lato Anfiteatro, abbassando la quota degli stessi, in modo da avere un unico livello senza barriere architettoniche e creare una nuova spazialità.

L’intervento è compreso nel quinto lotto degli interventi finanziati dal Ministero dell’Interno attraverso la legge 30 dicembre 2018, n.145 e finalizzati ad interventi di mitigazione del rischio idrogeologico. Per questo lotto saranno impiegati fondi pari a un milione di euro.

“Due aree importanti e molto diverse tra loro del nostro centro storico potranno finalmente essere rimesse a nuovo grazie a questo intervento – dichiara l’assessore ai Lavori Pubblici Marco Nuzzaci – l’area attorno all’Anfiteatro, che con l’amministrazione Salvemini è finalmente diventata una zona pedonale, potrà essere conformata per questa funzione, resa totalmente accessibile e confortevole per la circolazione pedonale, e Via della Sinagoga, che finalmente potrà assumere le sembianze di una strada del centro storico dato che oggi, ancora, presenta pericolosi e brutti residui dell’asfalto che un tempo la ricopriva e che finalmente sarà rimosso. Particolare di assoluta importanza sarà poi l’intervento sui sottoservizi idrici in entrambe le aree con il quale saranno risolti i disagi che i residenti e gli esercenti vivono da tempo a causa dell’obsolescenza degli impianti”

Potrebbeinteressarti