Politica Lecce 

Insegne pubblicitarie, pagamento sospeso: «Evitata una tassa ingiusta»

Sospeso il pagamento delle tasse sulle insegne pubblicitarie in scadenza il 30 giugno

Sospeso il pagamento delle tasse sulle insegne pubblicitarie in scadenza il 30 giugno: esultano i consiglieri di opposizione Roberto Giordano Anguilla, Andrea Guido e Gianpaolo Scorrano.

«Esprimiamo soddisfazione, seppur parziale e provvisoria, per la sospensione del pagamento delle tassa sulle insegne pubblicitarie -  dichiarano - Abbiamo accolto infatti in questi giorni numerosissime segnalazioni a riguardo da parte degli operatori di mercato che esprimevano forte rabbia e rammarico per una tassa che, in alcuni casi, veniva persino a triplicarsi rispetto allo scorso anno.

Ci siamo, dunque, fatti portavoce del dissenso e, dopo un confronto con gli uffici e la società concessionaria, ed a seguito di uno studio più approfondito del canone unico ( la nuova formula di pagamento all’interno della quale ricade la tassa in oggetto ) è emerso il macroscopico errore che si stava per consumare ai danni degli operatori leccesi già provati da una crisi senza precedenti.

Saremo vigili e attenti al fine di garantire ai cittadini il calcolo del giusto tributo dovuto, scongiurando duplicazioni o triplicazioni degli importi e valuteremo la possibilità di chiedere l’esenzione del tributo per le insegne.

Spiace che, per l’ennesima volta, questo Governo dimostri di essere assolutamente non all’altezza: assistiamo ad una nuova marcia indietro su quanto da loro stessi voluto (basti pensare al piano traffico o alla questione balneari giusto per ricordare fulgidi e recenti esempi  a riguardo).

Altro che cambiamento, sembra più un governo - gambero: dal passo a passo al passo indietro è questione di un attimo.

Potrebbeinteressarti