Politica Puglia sette 

Vaccini, somministrate un milione di dosi. La Lega sfiducia Lopalco

Puglia al terzo posto in Italia per capacità vaccinale. Presentata una mozione contro l’assessore alla Salute

Un milione di dosi di vaccini somministrate in Puglia. I dati delle vaccinazioni confermano, con il 92,5% di dosi effettuate sulle dosi consegnate, la terza posizione tra le regioni italiane per quanto riguarda la capacità vaccinale. Prima, solo il Veneto e l’Umbria.

Nello specifico le dosi di vaccino anticovid somministrate sino ad oggi in Puglia sono 1.003.336 (dato aggiornato alle ore 18.00).

Le percentuali di persone vaccinate per fasce di età (dati aggiornati alle ore 15.30) sono:

1 dose over 80 anni Puglia al 81,4% (dato Italia: 80,6%)

2 dose over 80 anni Puglia al 48,3% (dato Italia: 39,7%).

1 dose 79 anni (Nati nel 1942) Puglia = 66%

1 dose 78 anni (Nati nel 1943) Puglia = 65%

1 dose 77 anni (Nati nel 1944) Puglia = 53%

1 dose 76 anni (Nati nel 1945) Puglia = 47%

1 dose 75 anni (Nati nel 1946) Puglia = 44%

1 dose 74 anni (Nati nel 1947) Puglia = 28%

1 dose 73 anni (Nati nel 1948) Puglia = 25%

Le vaccinazioni della fascia di età tra i 79 e i 60 anni continuano a pieno ritmo ed esclusivamente attraverso l’adesione alla campagna “La Puglia ti vaccina”. Con “La Puglia ti vaccina” non occorre prenotare, basta confermare l'appuntamento già pianificato dalla Regione sulla base della data di nascita e del Comune di residenza registrati in anagrafe sanitaria. Per aderire occorrono codice fiscale, tessera sanitaria e recapito telefonico per eventuali comunicazioni da parte dell'ASL.

È possibile conoscere e confermare data e luogo del proprio appuntamento in tre modalità:

• piattaforma lapugliativaccina.regione.puglia.it servizio online, con possibilità di stampare il promemoria e il modulo di consenso informato

• numero verde 800.71.39.31, attivo dal lunedì al sabato dalle ore 8 alle 20

• farmacie accreditate al servizio FarmaCUP.

Aumentano le vaccinazioni domiciliari e ambulatoriali dei medici di medicina generale nella Asl di Lecce, giunte a quasi 11mila somministrazioni nella ASL Lecce. Prosegue a pieno ritmo nei 12 Punti vaccinali di popolazione la vaccinazione degli under80: oltre 6mila nella giornata di ieri, 1623 alle ore 13 di oggi. Di pari passo va avanti la vaccinazione delle persone con più di 80 anni: 43.477 ad aver ricevuto la prima dose, 25.384 ad aver completato la vaccinazione. le dosi di vaccino complessivamente somministrate fino a ieri sera nella provincia di Lecce sono state 192.409.

Intanto i consiglieri regionali della Lega Puglia (Davide Bellomo, Giacomo Conserva, Gianfranco De Blasi, Joseph Splendido) hanno presentato una mozione di sfiducia nei confronti dell’assessore alla Sanità della Giunta Regionale della Puglia, Pier Luigi Lopalco.

«Le motivazioni della mozione di sfiducia sono tutte supportate dai numeri - afferma Davide Bellomo, Capogruppo Lega Puglia - e da una serie di eventi che condizionano la gestione della pandemia da Covid-19 nella Regione Puglia. È stata, di fatto, disattesa la strategia delle cosiddette 3T (Testare, Tracciare, Trattare), con la Puglia penultima tra le Regioni italiane per numero di tamponi processati e ultima in termini tamponi effettuati sulla popolazione totale. Gli innumerevoli e quotidiani disservizi hanno reso la Puglia ultima tra le regioni d’Italia, in compagnia della Calabria, per dosi di vaccino inoculate, come certifica l’impietosa classifica di Youtrend e come evidenziato da un articolo pubblicato dal Financial Times. L’evidente danno d’immagine porta alla rimozione dell’assessore Lopalco dagli aspetti logistici della campagna vaccinale. Il 15 aprile scorso Emiliano, - conclude Bellomo - ha affidato l’incarico al capo della Protezione civile in Puglia, Mario Lerario, relegando Lopalco ai soli aspetti “scientifici e sanitari”. Quali sarebbero gli “aspetti scientifici” di competenza di un assessore regionale, che ne giustificano la permanenza in carica? A soli pochi giorni Emiliano pubblica un post vantandosi dei dati positivi in termini di vaccini effettuati su dosi ricevute: bene, se non fosse che questi dati sono ‘gonfiati’ da un’accelerazione di questi ultimissimi giorni, dopo che la Puglia è stata denigrata a livello nazionale e internazionale e dopo che lo stesso Emiliano ha sollevato Lopalco dalla gestione operativa del piano vaccinale».

Potrebbeinteressarti