Politica Lecce 

Delli Noci allo stadio per un «sopralluogo tecnico» durante Lecce-Chievo? FdI: «Una presa in giro»

I consiglieri comunali Guido e Giordano Anguilla non credono alla versione fornita dall assessore regionale immortalato a bordo campo sabato scorso

«La fotografia, circolante in queste ore su tutti gli organi di stampa locali e regionali, che ritrae Alessandro Delli Noci sugli spalti del Via del mare durante Chievo -Verona lascia rabbia e amarezza – i consiglieri di Fratelli d'Italia Andrea Guido e Roberto Giordano Anguilla attaccano l'ex vicesindaco e oggi assessore regionale - Rabbia perché tantissimi tifosi giallorossi avrebbero voluto essere lì, presenti e vicini alla propria squadra del cuore, ma la legge oggi lo impedisce. Infatti il regolamento ammette (o meglio ammetterebbe) in presenza durante l’evento sportivo, tra campo e tribuna, solo le delegazioni delle squadre, gli ufficiali di gara, il personale addetto alla sicurezza e gli operatori dell’informazione accreditati. Ma non rappresentanti politici e istituzionali. Amarezza perché non può che rattristire l’immagine che ne viene fuori ovvero quella di una classe politica di privilegiati che possono permettersi tutto, a partire dallo stadio. «Chissà forse sarà stato veramente un “sopralluogo tecnico”, come è stato riferito alla stampa alcune ore dopo il suo silenzio mediatico. Proprio di sabato pomeriggio, alle 14:00, durante la partita. I lavori però si sarebbero dovuti svolgere altrove e non seduti in tribuna fronte al campo, perché lì, la legge, dice che in tempo di Covid non ci possono stare tutti, di sicuro non esponenti politici. Passaggi, dubbi, che marcano la differenza tra serietà e mediocrità, tra verità e ipocrisia. Il popolo lo sa bene e la delusione è profonda per tutti i leccesi che si sono sentiti presi per i fondelli». 

Potrebbeinteressarti