Cronaca Politica Lecce 

Obbligo di catene da neve sulle strade salentine, Minerva scrive a ministri ed Anas

Il presidente della Provincia si fa portavoce delle proteste e mette in guardia dai possibili rischi per la viabilità

Il presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva ha inviato una lettera alla ministra per le Infrastrutture Paola De Micheli, al ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia, ad Anas,
Presidente della Regione Puglia e al Prefetto di Lecce per chiedere di rivedere la decisione di Anas di imporre l'uso delle catene da neve in alcune strade del Salento.

«La stessa, pur se inquadrata in una finalità connessa alla limitazione dei pericoli ed al conseguente miglioramento della sicurezza in tema di viabilità, ha fatto emergere, tra la sorpresa generale, una spontanea protesta di Enti ed Associazioni in merito al contenuto della disposizione.

Credo sia opportuno rilevare il contesto nel quale il provvedimento emanato si colloca, caratterizzato, per quanto riguarda il Salento, da situazioni climatiche che presentano unicamente condizioni di eccezionalità in un quadro ordinario di estrema tranquillità in ordine alle precipitazioni nevose.

Peraltro va rilevata la pericolosa eventualità che le limitazioni imposte su alcune importanti arterie stradali del territorio della Provincia possano, di fatto, produrre un effetto opposto su tutta una serie di strade provinciali sulle quali potrebbero riversarsi i cittadini per evitare sanzioni previste dal Codice della Strada.

A tali valutazioni andrebbero aggiunte le possibili problematiche connesse con tutto il traffico relativo ai servizi di trasporto pubblico locale.

Pertanto, facendomi carico delle numerose perplessità che mi sono state avanzate in questi giorni da parte di Sindaci e amministratori locali, chiedo un approfondimento ulteriore sulla suddetta determinazione adottata da ANAS, in considerazione dell’impatto che avrà sull’utenza in primis e sulla viabilità provinciale in generale».


Potrebbeinteressarti