Politica Puglia sette 

Decaro, Anci: «Non possono essere i sindaci a chiudere le vie della movida»

Il primo cittadino di Bari e presidente dell'Associazione dei Comuni Italiani contro il Governo:«Non tiene conto delle esgienze degli enti locali».

«Il Governo inserisce in un Dpcm una norma che sembra avere il solo obiettivo di scaricare sulle spalle dei Sindaci la responsabilità del coprifuoco agli occhi dell'opinione pubblica. Questo non lo accettiamo». Il presidente di Anci e sindaco di Bari Antonio Decaro guida la protesta dei sindaci contro la decisione del Governo di affidare ai primi cittadini il compito di istituire le zone a divieto di ingresso perchè a rischio assembramenti.

«Non è possibile che siano i sindaci a chiudere le piazze e le vie della movida. I sindaci non possono controllare, per questo abbiamo preteso che sparisse dal testo del Dpcm la parola sindaco - ha detto Decaro parlando a Radio Capital - è stata commessa una scorrettezza istituzionale, non parteciperemo più a riunioni di regia perché tanto la presenza dei sindaci è inutile. Si incontrano i ministri con i presidenti di regione e decidono in autonomia. Il governo decide senza tener conto delle esigenze locali».  

Potrebbeinteressarti