Cronaca Politica Puglia sette 

Covid, discoteche chiuse in tutta Italia e nuova stretta sulle mascherine

Il governo, dopo settimane di polemiche e la risalita dei contagi, verso la scelta di imporre la chiusura dei locali da ballo e di stabilire l’obbligatorietà delle mascherine per fascia oraria

Dopo settimane di polemiche e la risalita del numero dei contagi, il governo ha deciso di chiudere i locali da ballo, le discoteche e «locali assimilati» in tutta Italia, a partire da domani, lunedì 17 agosto. L’indicazione è arrivata nel pomeriggio di oggi, quando i ministri alla Sanità, Roberto Speranza, quello per il rapporto con le Regioni, Francesco Boccia, e quello per lo Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, si sono riuniti in videoconferenza coi governatori delle regioni italiane.

La chiusura avrà effetto, stando alle prime indicazioni, almeno fino al 7 settembre. Il governo pare orientato a non ammettere deroghe regionali alla normativa nazionale.

Tra le novità, inoltre, una nuova stretta sull’uso della mascherina, che tornerà obbligatoria dalla 18 alle 6 su tutto il territorio nazionale, anche «all'aperto, negli spazi di pertinenza dei luoghi e locali aperti al pubblico nonché negli spazi pubblici (piazze, slarghi, vie) ove per le caratteristiche fisiche sia più agevole il formarsi di assembramenti».

Il governo ha dunque deciso di adeguarsi al parere del Comitato tecnico scientifico, che già nei giorni scorsi aveva espresso la preoccupazione di fronte all'aumento dei casi di contagio. Raggiunto, dunque, l'accordo con le Regioni, mentre ai gestori dei locali notturni dovrebbero essere riservati dei contributi economici.

Potrebbeinteressarti