Politica Lecce 

Delli Noci rompe gli indugi: «Mi candido al fianco di Michele Emiliano»

Il vicesindaco di Palazzo Carafa ufficializza la corsa alle Regionali di settembre insieme alla coalizione di centrosinistra

Il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici di Lecce Alessandro Delli Noci si candida alle Regionali al fianco di Michele Emiliano. Ad annunciarlo un'intervista pubblicata oggi su Nuovo Quotidiano di Puglia e un post su Facebook. Le voci di una possibile candidatura al conisglio regionale di Delli Noci si erano susseguite ancora prima della vittoria al fianco di Carlo Salvemini e alla conseguente nomina a vicesindaco: in queste ore di mobilitazione generale in vista delle Regionali di settembre è arrivata l'ufficialità.

«Ho scelto di fare politica molti anni fa, seduto tra i banchi dell’università. Ho scelto quell’impegno con passione, consapevolezza e responsabilità. L’ho fatto mosso dalla spinta irrefrenabile di occuparmi dei problemi di questa nostra terra, di quel destino collettivo che non riguarda il singolo o pochi ma tutti, chi vive questo tempo e quello a venire che avrà, comunque, il sapore delle nostre scelte e delle nostre azioni. Ho scelto di candidarmi al fianco del Presidente Michele Emiliano in questa nuova competizione elettorale.

Lo faccio con la passione di sempre, con l’esperienza maturata in questi anni e con la convinzione che il cambiamento che auspichiamo deve vederci coinvolti in prima persona, con il nostro bagaglio di conoscenze ed esperienze sulle spalle- scrive Delli Noci - mi candido con quello che so e che sono, con quell’amore per una terra dalla quale non sono mai riuscito a separarmi, della quale ho riconosciuto limiti ed enormi potenzialità. Mi candido con voi. Con voi che come me avete scelto di rimanere e di non andare. Con voi che siete stati costretti a farlo e che vorreste ritornare se solo le cose cambiassero. Le possiamo cambiare le cose, dobbiamo sognarla una regione in cui valga la pena vivere e dobbiamo costruirla insieme, con le idee e la creatività che di certo non ci mancano».




Potrebbeinteressarti