Politica Lecce 

«Black-Human-Migrant Lives Matter»: l'iniziativa delle Sardine in via Trinchese

Una scritta lunga cento metri per sostenere la lotta per i diritti umani

Una scritta di 100 metri nelle principali piazze d’Italia per consolidare il messaggio lanciato da tutto il mondo e ricordare, a caratteri cubitali, che questa settimana il Parlamento è chiamato a esprimere un giudizio politico su una delle tante leggi studiate perché gli ultimi rimangano ultimi: i decreti sicurezza.

La prima città sarà Lecce: qui, in via Trinchese, le sardine pugliesi, insieme a One4all crew hanno realizzato la scritta Black-Human-Migrant Lives Matter” stanotte, da mezzanotte all’alba.
«Abbiamo scelto le persone - scrivono le sardine pugliesi- non ci interessa il colore della loro pelle e da dove vengono. Abitiamo le strade del sud con lo spirito di chi è dovuto partire prima di poter tornare. La diversità per noi è ricchezza e va difesa, come la vita- scrivono le sardine leccesi Alessandra Caiulo, Aldo Torsello, Alessio Poleti, Francesco Meo, Francesco Liaci -
Per questo i Decreti Sicurezza li lasciamo a Salvini, alla Meloni e al loro candidato per la Puglia, Raffaele Fitto, con cui oggi e domani i due esponenti del centrodestra gireranno nelle nostre città per dare inizio alla campagna elettorale.
Ma li lasciamo anche ai 5 stelle, che nel rinvio della discussione a dopo l’estate confermano quello che sono sempre stati, e noi, in Salento, con la Tap incisa sugli scogli lo sappiamo bene: incoerenti, imprudenti, senza spina dorsale.
Ma nella vita ci vuole carattere e coerenza, in politica, poi, ce ne vogliono il doppio.
Perché non si vende la memoria e il futuro della propria terra, non si vende per un posto in Parlamento, non si vende per un posto al Ministero, non si vende per la presidenza della Regione.
Fatevene una ragione la Puglia non è vostra, la Puglia è dei pugliesi che sono cento, mille sfumature di umanità e gli unici valori che condivideremo saranno quelli della Costituzione. Che non è né razzista, né indifferente né afascista: è semplicemente antifascista».


Potrebbeinteressarti