Politica Lecce 

Debito di 650mila euro, Patti vota in dissenso con il suo gruppo

La parcella a favore di un professionista leccese riconosciuta in Commissione bilancio

Pierpaolo Patti rimette il ruolo di capogruppo di “Lecce città pubblica”. La decisione al termine della Commissione bilancio dopo che la maggioranza ha deciso favorevolmente per il riconoscimento di una parcella di 650mila euro a favore di un avvocato leccese. Patti si era astenuto insieme al Pd, e per questo la delibera arriverà in consiglio.

«Oggi, in commissione bilancio -ha sottolineato Patti- mi sono astenuto in ordine alla votazione della delibera di riconoscimento del debito nei confronti di un professionista leccese, che ha avuto 122 incarichi, per molti anni, dall’ente comunale. La mia astensione è stata espressa, con ogni riserva da esplicitare in consiglio comunale sia nella motivazione che nell'espressione di voto, in distonia con il gruppo di Lecce Città Pubblica, di cui sono capogruppo, e che si è espresso favorevolmente. L’ho fatto perché voglio essere certo dei profili tecnici, giuridici e contabili, che accompagnano la delibera, che riguarda un lungo periodo della vita del Comune di Lecce. Mi sono astenuto, perché ritengo di dover essere certo, al centesimo, dell’utilizzo dei denari dei cittadini. Ho necessità di approfondire ulteriormente, perché non sono riuscito a dipanare in pochi giorni una storia che è iniziata nel 1985»

Come conseguenza Patti ha messo a disposizione del gruppo consiliare il ruolo di capogruppo.

Potrebbeinteressarti