Politica Minervino di Lecce 

Emergenza Covid, a Minervino dialogo tra maggioranza e opposizioni

Un incontro con i capigruppo nel comune salentino per proposte concrete e condivise sulla ripresa

Si è svolta su iniziativa del presidente del consiglio comunale di Minervino di Lecce, Domenico Ferraro, la conferenza dei capigruppo, recependo la richiesta del gruppo “La Locomotiva”, per aprire una discussione sulla gestione dell’emergenza Covid.

L’obiettivo era quello di discutere e promuovere proposte, suggerimenti ed idee fra maggioranza ed opposizione per un piano condiviso che acceleri e favorisca la ripresa del post emergenza.

«Sappiamo che il periodo è fortemente caratterizzato da difficoltà – ha sottolineato Ferraro - sul piano economico sociale e politico – amministrativo del territorio non solo comunale».

Hanno partecipato all’incontro la consigliera indipendente Baldari, il capogruppo de “La Locomotiva” Guglielmo e l’ex sindaco e consigliere De Giuseppe.

Diversi i temi e le proposte messe sul tavolo: «Sottolineo con immenso piacere – ha proseguito - che la riunione si è svolta in un clima decisamente sereno, collaborativo e propositivo e toni estremamente pacati come si conviene in determinati periodi. Numerosi gli spunti di riflessione che sono venuti fuori, ad iniziare dalle proposte enunciate dalla consigliera Baldari che ha sottolineato l’importanza e la necessità di partecipazione a bandi e risorse regionali a fini sociali proponendo di ricorrere anche alla rinegoziazione dei mutui Cassa Depositi e Prestiti, operazione condivisa dai presenti».

Ferrato evidenzia come sia stata molto apprezzata la proposta di avere mascherine utili a favorire la comunicazione degli audiolesi, per i quali ricopre un ruolo fondamentale la mimica facciale.

Il capogruppo Guglielmo, nel richiamare le note già protocollate in precedenza, ha sottolineato quanto sia importante prestare particolare attenzione alle attività commerciali, sull’occupazione del suolo pubblico, oltre a proporre l’iniziativa di adottare un microcredito per le aziende.

Ferraro esprime apprezzamento anche per l’operato del sindaco, che ha informato sull’attività fin qui svolta dall’amministrazione.

Il consigliere De Giuseppe, nell’occasione, ha richiamato la nota giunta a protocollo il giorno 8 maggio soffermandosi in particolar modo sulla questione tassa di soggiorno. La vicesindaco Maria Antonietta Cagnazzo sul tema si è augurata che le entrate nelle casse comunali possano essere utilizzate per favorire lo sviluppo e la messa a disposizione di servizi ai turisti.

Ferraro ha poi chiuso l’incontro, ringraziando i presenti per l’impegno profuso: «Sono certo – ha dichiarato - che la collaborazione, fermo restando ruoli e compiti, porterà frutti positivi e di riflesso anche immediato su Minervino, Cocumola e Specchia Gallone». 

 

 

 

Potrebbeinteressarti