Cronaca Giuggianello Otranto 

Richiami per quaglie illegali: sequestri in agro di Otranto e Giuggianello

I dispositivi magnetici sono vietati dalle norme per la protezione degli uccelli

Richiami illegali per attirare le quaglie: i carabinieri Forestali di Otranto ne hanno sequestrati quattro disseminati in zone di campagna nei Comuni di Otranto e Giuggianello. I dispositivi acustici, vietati dalla norma per la protezione della fauna selvatica, si trovavano in località Masseria Cafazza, Masseria Giammanigli e Masseria Cippano a Otranto e in località Masseria Quattro Macine a Giuggianello. In tutti i casi si trattava di richiami acustici elettromagnetici con cassa acustica e alimentazione perfettamente funzionante sistemati all’interno di secchi di plastica nascosti tra la vegetazione di terreni incolti. Il sequestro penale è a carico di ignoti.

Sempre i carabinieri Forestali di Otranto hanno denunciato a piede libero M. P. L. 54enne residente a Otranto. L'uomo, allevatore di numerosi capi di bestiame (21 equini,11 bovini e oltre 200 ovini) versava in maniera incontrollata liquami e stallatico degli equidi alla stregua di rifiuti speciali non pericolosi su terreno di proprietà e su suolo pubblico.

Potrebbeinteressarti

Punito per aver fatto ''l'infame'', arrestato l'assassino

Ad uccidere due anni fa il 19enne Giampiero Carvone sarebbe stato un 26enne brindisino già agli arresti domiciliari. Alla base dell'omicidio un furto d'auto ad una persona sbagliata e l'aver riferito negli ambienti malavitosi i nomi dei complici.