Cronaca Otranto 

Devastazione ad Alimini, vigili e Canadair ancora a lavoro per spegnere le fiamme

Squadre di vigili del fuoco, protezione civile, Arif e mezzi aerei ancora a lavoro per domare un incendio divampato ormai da quasi due giorni

Una devastazione incredibile, con almeno dieci ettari distrutti tra Frassanito e i Laghi: non è stato ancora domato il vasto incendio che da quasi due giorni sta colpendo la zona di Alimini, ad Otranto.

L’emergenza, scattata nella tarda mattinata di ieri, ha richiesto il lavoro di più squadre dei vigili del fuoco, del personale dell’Agenzia regionale per le attività irrigue e forestali e della protezione civile per limitare i danni del rogo, sospinto dai venti che spirano sul litorale idruntino.

Necessario l’intervento dei mezzi aerei, ma le operazioni hanno riscontrato numerose difficoltà tanto che il fuoco ha ripreso vigore e continua a minacciare l’area. Impiegati anche droni per individuare dall’altro i focolai.

Per questioni logistiche, legate alla delicatezza dell’intervento, la strada provinciale che porta agli stabilimenti è stata a lunga interdetta totalmente alla circolazione, con parziale riaperture. 

Foto di Marco Sales 

 

Potrebbeinteressarti