Ambiente Melendugno Nardò Otranto Salve 

Salento, mare da favola: 4 località premiate con la Bandiera blu. Tre conferme e una novità

In tutta la Puglia ci sono 17 località premiate. Novità nel Salento con una grande esclusa

Sono quattro le località salentine premiate con la Bandiera blu a fronte delle 17 totali in Puglia: il riconoscimento della ong danese Foundation for Environmental Education viene assegnato alle mete turistiche con le acque più belle e pulite d’Italia che dimostrano anche una particolare attenzione alla cura dell’ambiente e dei servizi, secondo specifici criteri (trentadue in tutto tra cui qualità delle acque di balneazione, strutture alberghiere, servizi d’utilità pubblica sanitaria, informazioni turistiche, segnaletica aggiornata, educazione ambientale, raccolta differenziata, aree pedonali, piste ciclabili, arredo urbano curato e aree verdi).

La Puglia è terza in classifica a pari merito con la Toscana, mentre Campania con 19 premiate e la Liguria con 32 precedono le due regioni.

Tre le new entry per la Puglia, ci sono Bisceglie, Monopoli e Nardò nel Salento: perde il riconoscimento il Comune di Castro. Confermate, invece, Melendugno, Otranto e Salve.

“Per la prima volta nella sua storia, Nardò è Bandiera Blu – esulta soddisfatto il sindaco Pippi Mellone - ed è un risultato straordinario. Sono orgoglioso perché questo riconoscimento premia la città e le marine, ma anche cinque anni di duro lavoro, visto che hanno contribuito alla valutazione tra le altre cose la gestione dei rifiuti, le piste ciclabili e l’arredo urbano. Mare e servizi eccellenti, dunque, un fronte sul quale abbiamo profuso un impegno gigantesco. È una notizia bellissima, che arriva peraltro nel primo giorno di zona gialla, le premesse migliori per un’estate positiva da ogni punto di vista, sempre però con il buon senso e la responsabilità di tutti. Inutile dire che la Bandiera Blu è carburante nel motore dell’economia della nostra città”.

Potrebbeinteressarti