Cronaca Otranto 

Un fusto di olio lubrificante in spiaggia: inquinamento scongiurato a Otranto

Operazione della guardia costiera per recuperare un fusto metallico da 35 chili

L’impegno a tutela del mare da parte degli uomini dell’Ufficio Circondariale Marittimo della Guardia Costiera  di Otranto ha scongiurato un grave inquinamento di una zona di mare particolarmente suggestiva del litorale otrantino.

A seguito di una segnalazione pervenuta alla S.O. da parte di un utente, il personale dell’Autorità Marittima idruntina è intervenuto via terra in località Frassanito per la presenza di un fusto metallico contenente olio lubrificante spiaggiatosi in un tratto di costa sabbiosa di assoluto pregio ambientale, altamente sensibile sotto il profilo naturalistico.

Fortunatamente il fusto non ha subito lesioni tali da riversare in mare il contenuto di circa 35 chili di olio lubrificante, che riversatosi in mare avrebbe inevitabilmente causato l’inquinamento di una vasta area, stimabile in diversi chilometri quadrati.

Per il successivo recupero e smaltimento è stato interessato il Comune di Otranto che ha provveduto ad incaricare una ditta specializzata, autorizzata all’esecuzione di tali tipologie di interventi.

Nel frattempo il fusto, opportunamente sigillato con imballaggi di plastica, è stato spostato dal luogo di ritrovamento e messo in sicurezza per la successiva rimozione.

Lo stato in cui si trova il fusto non consente di risalire all’eventuale proprietario sebbene è possibile al momento ritenere verosimile che lo stesso sia accidentalmente caduto in mare da un’unità mercantile o da un peschereccio durante la navigazione.

Si coglie l’occasione per informare tutti gli utenti che ogni rifiuto deve essere conferito correttamente presso i punti di raccolta del servizio pubblico o a ditte autorizzate alla raccolta e smaltimento.

Potrebbeinteressarti