Cronaca Otranto 

Sigilli a tunnel e passerella del Mulino d’Acqua: denunciato titolare della struttura ricettiva

La Guardia costiera ha accertato che l'uomo, nonostante i divieti per il pericolo di crollo, consentiva agli ospiti di raggiungere il mare

Sequestrato il tunnel di accesso alla spiaggia del Mulino d’Acqua ad Otranto e della passerella in legno installata. Gli uomini della Guardia Costiera, dopo diverse segnalazioni, hanno accertato che il titolare di una struttura ricettiva, nonostante i divieti imposti con ordinanze sia del Comune di Otranto che dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Otranto, consentiva ai suoi clienti di accedere dalla sua struttura alla baia del mulino d’acqua, attraverso un tunnel ed un cancello che sarebbe dovuto rimanere chiuso, mettendo in serio rischio l’incolumità delle persone in quanto zona interdetta per rischio crollo falesia.

Il titolare della struttura è stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lecce per inottemperanza a provvedimenti legalmente dati per ragioni di sicurezza pubblica: era già stato formalmente invitato dal Comune di Otranto affinché provvedesse a mantenere chiuso l’accesso alla spiaggia, dato che c’era stata violazione delle ordinanze di interdizione per l’accesso a terra e dall’Ufficio Circondariale Marittimo di Otranto, per l’accesso dal mare.

Il sopralluogo da parte dei militari ha certificato che lasciare libero l’accesso al tunnel e alla passerella per raggiungere il mare nella zona interdetta potrebbe aggravare le conseguenze per la pubblica incolumità. Per questo si è provveduto al sequestro d’urgenza.

Potrebbeinteressarti