Cronaca Otranto 

Covid-19, negativi tutti i tamponi sui pazienti del centro dialisi a Otranto

Dopo il caso del contagio di un paziente di Cursi, si era proceduto alle verifiche necessarie. La comunicazione arriva dal sindaco

Sono negativi tutti i tamponi effettuati sui pazienti del centro dialisi ad Otranto: una notizia incoraggiante, nella fase di emergenza, dopo il caso di contagio registrato a un paziente di Cursi, la scorsa settimana, che aveva destato allarme e preoccupazione nella struttura della Città dei Martiri.

Grazie a un intervento delle istituzioni locali e sanitarie si era provveduto a dirottare i pazienti a Gagliano del Capo, dove era stato temporaneamente riattivo il centro dialisi. A Otranto, invece, era partita la sanificazione e la chiusura della struttura, con quanti potevano essere entrati a contatto con il caso positivo sottoposti prontamente a tamponi.

Nelle scorse ore l’esito, comunicato dal primo cittadino, Pierpaolo Cariddi, che fa tirare un primo sospiro di sollievo, in atteso di conoscere anche il risultato dei test effettuati anche sui dipendenti della struttura: “Posso comunicarvi – chiarisce il sindaco ai suoi concittadini - una buona notizia: i tamponi effettuati sui pazienti del centro dialisi di Otranto hanno dato esito negativo. Pertanto non si è verificato alcun caso di contagio, pur essendo stata accertata la presenza di un paziente, non residente ad Otranto, risultato positivo al virus all’interno della struttura”.

“A quest’ultimo – prosegue - vanno sinceri auguri di pronta guarigione, mentre possiamo dirci felici e sollevati del fatto che nessun paziente sia stato interessato da questo nemico invisibile che ogni giorno combattiamo e che in maniera subdola è purtroppo riuscito a penetrare in luoghi delicati come ospedali e case di cura. La mancata diffusione del virus nel centro dialisi otrantino mostra l’efficacia delle procedure di prevenzione adottate dalla struttura, che continuerà a fornire importanti servizi sanitari alla nostra comunità”.

Sul presunto caso di nuova positività, invece, che emergerebbe dalla lettura dalla mappa del bollettino regionale, bisogna precisare che non ci siano informazioni ufficiali in possesso dell’amministrazione, che sta facendo, tuttavia, tutte le verifiche necessarie.

Va precisato che da qualche giorno si è rilevato uno sfalsamento tra le mappe di Protezione civile e Regione sui positivi attribuiti alla città: nella fattispecie, il riferimento è a un primo caso, quello dell’uomo di Cursi contagiato la settimana scorsa, ora definitivamente attribuito al suo comune di origine ma che precedentemente era stato assegnato alla Città dei Martiri; e a un secondo caso, quello di un giovane, con residenza ad Otranto ma che non vivrebbe nella città salentina, risultato positivo qualche settimana fa a Lecce e già in cura da allora: quest’ultimo, ad oggi, sarebbe effettivamente l’unico positivo segnalato all’amministrazione comunale dalle istituzioni competenti e attribuito a Otranto. 

Potrebbeinteressarti