Cronaca Politica Società Nardò 

Nardò, Siciliano: ''Grazie alla nostra mozione istutiti i parcheggi rosa per donne in gravidanza e neo-mamme''

Il capogruppo del Pd al Comune annuncia che la Giunta ha approvato l’istituzione di spazi riservati alla sosta dei veicoli al servizio di donne in gravidanza o di genitori con bambini di età inferiore ai 2 anni.

''Il 22 Aprile scorso abbiamo presentato in Comune una mozione consiliare per impegnare la Giunta Comunale di Nardò e il Sindaco a dare attuazione all’art. 7, comma 1, del Codice della Strada che prevede la possibilità che il Sindaco, con apposita ordinanza, possa riservare limitati spazi alla sosta, a carattere permanente o temporaneo, ovvero anche solo per determinati periodi, giorni e orari (...) a veicoli al servizio delle donne in stato di gravidanza o di genitori con un bambino di età non superiore a due anni, munite di contrassegno speciale, denominato permesso rosa''.

E' quanto affermato in una nota da Lorenzo Siciliano, capogruppo del Partito Democratico neretino che ha aggiunto: ''Abbiamo, quindi, chiesto che vengano istituiti nel centro cittadino, nelle vicinanze di plessi scolastici, servizi all’infanzia e impianti sportivi un numero congruo di 'parcheggi rosa' gratuiti e riservati - con una limitazione oraria di utilizzo - alle auto al servizio delle donne in stato di gravidanza, o di genitori con un bambino di età non superiore a due anni, in possesso del cosiddetto permesso rosa rilasciato dal Comune secondo modalità e tempi di utilizzo da definire, anche in funzione della ubicazione degli stessi e degli orari di fruizione dei servizi.

Nella mozione abbiamo anche chiesto di verificare la possibilità di
estendere il permesso rosa ai parcheggi con 'strisce blu' presenti nelle
marine della Città di Nardò.

Ebbene, il 23 agosto la Giunta Municipale, con delibera n. 348, ha
approvato l’istituzione di spazi riservati alla sosta dei veicoli al
servizio delle donne in gravidanza o di genitori con bambini di età
inferiore ai 2 anni, accogliendo, di fatto, la nostra mozione, che non
hanno avuto, tuttavia, il buon gusto ed il rispetto né di portare in discussione in Consiglio Comunale - l’organo che avrebbe dovuto, per regolamento, votare la nostra proposta - né di menzionare nella delibera di Giunta, i cui contenuti sono stati letteralmente copiati per buona parte dalla nostra mozione. Ma non ci meraviglia, dato che sono sempre gli stessi personaggi che si appropriano di meriti altrui ormai da anni. L’importante, oggi, è aver raggiunto questo risultato di cui siamo particolarmente orgogliosi.

Crediamo che sia un dovere civico ed etico di una amministrazione
comunale essere sensibile e attenta all'equilibrio dei diritti, sia per
quanto riguarda la conciliazione familiare dei tempi di vita e lavoro che, più in generale, ad iniziative che possono sostenere le famiglie e le persone più fragili. Un’occasione importante - conclude Siciliano - per aggiungere un piccolo, ma significativo tassello di civiltà e rispetto''.


Potrebbeinteressarti


Inaugurata la cassetta postale SOS antiviolenza della Uil Lecce

Mattinata ricca di emozioni con gli studenti dei licei “Banzi”, “Palmieri”, “De Giorgi” e dell’istituto tecnico “Deledda” che hanno dialogato con l’equipe della Polizia del Progetto Camper “Questo non è amore” e realizzato video e performance sui temi della violenza di genere e bullismo, con un sguardo alla condizione delle donne in Iran.