Cronaca Nardò 

Nardò, la Polizia arresta un 24enne in giro armato di machete

A finire in manette è stato un cittadino nigeriano senza fissa dimora che girava per le vie del paese arma in pugno.

Nella tarda mattinata di ieri gli agenti in servizio di volante presso il Commissariato di Nardò hanno tratto in arresto in flagranza di reato E.P., cittadino nigeriano di 24 anni, per porto d’arma in luogo pubblico, resistenza a pubblico ufficiale, tentato delitto, lesioni.

Ieri, intorno alle 11:30, gli agenti di una volante sono intervenuti su richiesta della sala operativa, nei pressi dell’ospedale civile, dove un uomo di colore si aggirava armato di machete, che poco prima era stato avvistato in un'altra via del paese.

I poliziotti giunti sul posto dell’avvistamento notavano l’uomo che tranquillamente camminava con in mano l’arma e, accortosi dell’arrivo delle due volanti, dapprima rallentava l’andatura ma poi, nonostante fosse stato invitato a fermarsi, cercava di allontanarsi tra le auto in transito mentre pronunciava frasi incomprensibili e sempre tenendo salda in pugno l’arma.

Gli agenti, scesi dalla macchina, hanno allora continuato ad inseguirlo con cautela, invitandolo ancora a fermarsi ed a lasciare la roncola ma il giovane, vistosi alle strette, ha iniziato a brandirla per scacciarli.

Considerato il luogo trafficato e pieno di passanti, per garantire l’incolumità dei presenti, gli agenti sono riusciti a circondare l’uomo e con calma, usando parole rassicuranti e senza mai entrare in contatto fisico, sono riusciti a convincerlo a posare l’arma ed a farlo entrare in macchina per essere accompagnato in Commissariato per gli accertamenti di rito.

L’uomo, un 24enne di nazionalità nigeriana, in Italia senza fissa dimora, ha giustificato il possesso del machete dicendo che lo usa abitualmente per lavorare nei campi.

Al termine degli l’uomo veniva arrestato e su disposizione del magistrato di turno condotto presso la casa circondariale “Borgo San Nicola”.


Potrebbeinteressarti


Armi e droga nel Campo Panareo, un arresto

In manette un giovane di origine slava naturalizzato italiano. Recuperati un kalashnikov, circa 6 kg. di marijuana, oltre 1.5 kg. di hashish, due pistole di piccolo calibro e numerosi proiettili di vario calibro.