Cronaca Scuola Nardò 

Nardò, cantieri aperti in via Crispi e Pilanuova. Classi trasferite in altri immobili

Nei plessi saranno effettuati interventi di efficientamento energetico che renderanno gli edifici più sicuri, moderni e sostenibili.

Continua l’opera di riqualificazione generale del patrimonio immobiliare scolastico della città di Nardò. Con la riapertura del plesso di via Manieri e l’imminente avvio dei cantieri nei plessi di via Crispi e via Pilanuova l’amministrazione comunale ha definito per il prossimo anno scolastico la destinazione delle classi dei tre plessi.

Com’è noto, a via Crispi e via Pilanuova saranno effettuati interventi di efficientamento energetico (finanziati complessivamente dalla Regione Puglia con oltre 3 milioni e 600 mila euro) che renderanno gli edifici più sicuri, moderni e sostenibili. La natura degli interventi e le ragioni di tutela della sicurezza degli studenti rendono gli stessi interventi incompatibili con lo svolgimento della normale attività didattica e quindi inevitabile il trasferimento delle classi in altre sedi.

Per l’anno scolastico 2022/2023 la “geografia” delle scuole neretine, dunque, sarà diversa. L’ordinanza del sindaco Pippi Mellone n. 425 in data odierna delinea con precisione tutte le novità. Innanzitutto, il plesso scolastico di via Manieri potrà riaccogliere gli studenti dopo un altro, corposo, intervento di efficientamento energetico (in questo caso per 2 milioni e 450 mila euro): di conseguenza, le classi di scuola secondaria di primo grado di questo istituto, ospitate nell’anno scolastico appena concluso nell’immobile di via Bellini, potranno tornare nella loro sede d’origine, ugualmente le classi di scuola primaria di via Bellini, temporaneamente trasferite in via Pilanuova, potranno tornare nella sede di appartenenza.

Sempre nel prossimo anno scolastico le classi prime, seconde, terze e quarte della scuola primaria di via Crispi saranno trasferite nell’immobile di via Foggia. Le classi quinte, invece, andranno in via Bellini. Le sezioni di scuola dell’infanzia, infine, saranno trasferite in via Marinai d’Italia. Per quanto riguarda le classi della scuola dell’infanzia e della scuola primaria di via Pilanuova, andranno tutte in via Bellini.


Potrebbeinteressarti

Inaugurata la cassetta postale SOS antiviolenza della Uil Lecce

Mattinata ricca di emozioni con gli studenti dei licei “Banzi”, “Palmieri”, “De Giorgi” e dell’istituto tecnico “Deledda” che hanno dialogato con l’equipe della Polizia del Progetto Camper “Questo non è amore” e realizzato video e performance sui temi della violenza di genere e bullismo, con un sguardo alla condizione delle donne in Iran.