Cronaca Nardò 

Urla e minaccia moglie e figli barricati in casa: arrestato 43enne di Nardò

La moglie ha denunciato un serie di violenze e soprusi ai danni suoi e dei figli di 2 e sette anni

Ubriaco tenta di sfondare la porta di casa dove è barricata la moglie con i figli minori e viene arrestato per lesioni e maltrattamenti in famiglia.Una volante del Commissariato di Nardò è intervenuta nella tarda serata di ieri dopo la chiamata spaventata della vittima, una 42enne, che si era chiusa in casa con i figli di 7 e due anni per sfuggire alla minaccia di violenza del marito. All'arrivo della polizia, l'uomo, 43enne neretino, cercava con forza di aprire la porta del proprio appartamento minacciando, insultando ed offendendo la moglie. è stato Dal racconto della donna è emerso che quella di ieri non è stata la prima manifestazione di violenza nei confronti suoi e dei figli piccoli: una lunga serie di maltrattamenti iniziati circa un paio d’anni fa diventati sempre più frequenti. In una occasione, l’uomo, è arrivato al punto di romperle una sedia in testa procurandole lesioni ma, per timore di ulteriori ritorsioni, la donna, non ha presentato querela e non si è fatta refertare. Nella stessa giornata di ieri, l'uomo avrebbe anche preso a calci il figlio di sette anni vittima, insieme, al fratello di continue urla e minacce.

Nonostante la presenza dei poliziotti, il 43enne, non solo insisteva nel suo atteggiamento violento e minaccioso, ma pretendeva che la moglie andasse via da casa vantandone la proprietà.

Considerato il comportamento alterato e di persistente minaccia e maltrattamenti nei confronti della moglie, anche in presenza della Polizia, L.F. è stato arrestato e condotto presso la Casa Circondariale di Lecce a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

Potrebbeinteressarti