Cronaca Nardò 

Tragedia nelle acque dello Ionio: muore durante un'immersione l'avvocato Messa

Il noto professionista è deceduto nel corso di un’immersione in località Torre Uluzzo-Santa Caterina: non chiare le ragioni della sua morte, forse dovuta a un improvviso malore

Tragedia nelle acque dello Ionio, dove ha perso la vita un noto professionista, l’avvocato Luigi Messa, di 58 anni. L’uomo è deceduto, dopo essersi immerso con bombole e respiratori insieme a un gruppo di sub esperti, nel tratto di mare tra Torre Uluzzo-Santa Caterina, nel territorio di Nardò, a circa 8 miglia dalla costa, dove ricade il relitto “Caterina Madre”.

Non sono ancora chiare le ragioni della morte: forse l’uomo è stato colto da un malore improvviso nel corso dell’immersione.

I compagni hanno subito lanciato l’allarme chiedendo che fossero mandati dei soccorsi: sul posto, immediato l’intervento dei militari della Guardia costiera di Gallipoli, con motovedetta Cp 848, con la quale si provvedeva a recuperare il 58enne e riportarlo a terra presso la banchina militare.

Venivano allertati gli operatori del 118 che arrivavano attorno alle 11.30 in zona: prontamente il personale medico interveniva dando soccorso al sub in gravi condizioni. Purtroppo i soccorsi si rivelavano inutili e il medico del 118 constatava il decesso per “sospetta malattia da decompressione” alle ore 11:45. Nel frattempo la dipendente motovedetta recuperava gli altri subacquei partecipanti all’immersione.

Immagine di repertorio


Potrebbeinteressarti