Cronaca Nardò 

La chiama e le annuncia incidente del figlio: finto avvocato truffa anziana salentina

Un metodo ormai classico che però continua a mietere vittime soprattutto tra gli anziani

«Suo figlio ha avuto un incidente, servono tremila euro per evitargli guai penali»: è partita così la telefonata del finto avvocato ad un’anziana pensionata di Nardò. Uno dei ormai classici raggiri che, seppur abbastanza noti per via di specifiche campagne mediatiche delle forze dell’ordine che mettono in guardia dai rischi, continuano a mietere inconsapevoli vittime.

È accaduto ieri alla donna, che denunciava ai carabinieri di aver ricevuto nel pomeriggio la chiamata di un anonimo interlocutore, qualificatosi come avvocato, che faceva presente che il figlio della donna, dopo aver causato incidente stradale con feriti era stato accompagnato presso la caserma dei carabinieri.

Per evitare dunque conseguenze penali, chiedeva somma tremila euro in contanti o monili in oro necessari per risarcire la controparte.

Successivamente presso l’abitazione della donna, si presentava un uomo che con artifizi e raggiri si faceva consegnare monili in oro per un valore di circa mille euro. Indagini in corso.

L’invito dinanzi a situazioni di questo tipo, soprattutto quando arrivano chiamate da persone sconosciute che chiedono denaro è quello di fare attenzione e di rivolgersi al 112. 

 

Potrebbeinteressarti