Cronaca Nardò 

Estorsione e associazione a delinquere: dopo 2 mesi di ricerche finisce in carcere

Arrestato anche un 44enne di Nardò con l'accusa di atti persecutori

Ricercato da due mesi è finito in carcere dopo serrate ricerche. Ieri sera i carabinieri hanno fatto irruzione in un'abitazione privata dove si nascondeva Daniele Rizzo, 43enne leccese: l'uomo è finito in manette e dovrà rispondere di estorsione, associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanza stupefacente, porto illegale di arma da sparo, reati commessi sin dal 2010 a Brindisi.

Dopo le formalità, l'uomo è stato accompagnato in carcere dove dovrà espiare la pena della reclusione fino al 2024.

In carcere è finito anche un 44enne di Nardò che deve espiare 4 anni e 4 mesi di reclusione poiché responsabile di atti persecutori commessi confronti ex convivente. 

Potrebbeinteressarti