Meteo 

Anticipo di primavera dopo il grande freddo: ecco la tendenza

Si prospetta la fine del freddo, l’arrivo di un periodo primaverile, e poi di nuovo il ritorno del freddo, in un clima di variabilità che anticipa quella che è l’alternanza di caldo e freddo tipica della Primavera

Si prospetta la fine del freddo, l’arrivo di un periodo primaverile, e poi di nuovo il ritorno del freddo, in un clima di variabilità che anticipa quella che è l’alternanza di caldo e freddo tipica della Primavera.

La distruzione del Vortice Polare dovuta al grande Stratwarming di fine Dicembre si è conclusa in questi giorni, oramai dai primi di Febbraio il Vortice Polare si è ricompattato, e tale rimarrà nei prossimi giorni.

L’indice NAM tornerà ad essere positivo nei bassi strati troposferici il prossimo 20 Febbraio, per poi però tornare negativo a partire circa dal 25 Febbraio

A questo punto ci affidiamo ai modelli, per approntare una previsione di lungo periodo, consci del fatto che tali previsioni possono cambiare improvvisamente, visto che la nostra ribollente atmosfera può cambiare da un giorno all’altro anche per motivi casuali (il fa.moso “battito di una farfalla in Brasile che scatena una tempesta altrove”).

Attorno al 20 Febbraio dovrebbe consolidarsi una intensa area di Alta Pressione, un promontorio molto esteso verso Nord che farà scorrere aria fredda verso l’Europa Orientale, mentre da noi le isoterme in quota saranno elevate (al suolo probabilmente vi saranno episodi di inversione con nebbie fitte sulle aree interne).

Sulle zone costiere potrebbero aversi valori particolarmente miti.

La tendenza però dopo il 25 Febbraio e per la fine del mese è quella della migrazione della cellula anticiclonica in direzione delle Isole Britanniche e di nuovo verso l’Islanda.

Questo farà si che le correnti fredde nord orientali incomincino ad interessare di nuovo la nostra Penisola, a partire dalle zone adriatiche e del Sud Italia, con possibile formazione di una depressione sul Mediterraneo. 

La tendenza ulteriore per la prima settimana di Marzo è quella ad una deriva ancora più occidentale delle correnti artiche russe, che torneranno ad interessare l’Europa Centro Occidentale ed il nostro Paese, portando di nuovo maltempo ed un sensibile abbassamento delle temperature.

Vedremo nei prossimi giorni se questa previsione di massima sul lungo periodo verrà rispettata.


Supermeteo

Potrebbeinteressarti