Cronaca Maglie 

“Striscia” arriva a Maglie: «Riti satanici in una villa abbandonata». Il sindaco denuncia

Si tratterebbe di villa Tamborino, conosciuta anche come Villa Casina, antica dimora signorile alla periferia della città

Riti satanici in una villa abbandonata in periferia? Lo ha chiesto al sindaco di Maglie, Ernesto Toma, una troupe di “Striscia la Notizia” presentatasi in comune ieri mattina. «I corrispondenti del tg satirico – ha chiarito Toma – hanno voluto informazioni su quanto accade a Villa Tamborino, l’antico casino di caccia della famiglia nobile magliese. Da quello che risulta a loro, sarebbero stati individuati degli indizi che potrebbero far pensare allo svolgimento di riti satanici. Ovviamente, a me non risulta».

Il sindaco va oltre e si dice preoccupato: «Si tratta di una dimora pericolante – aggiunge – e per questo intendo comunque sporgere denuncia ai carabinieri. Vedremo cosa succederà».

Villa casina, conosciuta anche come Villa Bobò, si trova nelle campagne all’ingresso di Maglie provenendo da Lecce. Nel corso degli anni è stata dapprima abbandonata e poi vandalizzata, svuotata da ogni arredo e distrutta negli interni. Da tempo, per la sua posizione isolata, veniva usata anche come ritrovo per gli amanti del soft air. Adesso l’ultima rivelazione.



Potrebbeinteressarti


Riparte ''SalentoinBus''

Torna il servizio di trasporto pubblico estivo ideato e organizzato dalla Provincia di Lecce per assicurare la mobilità di residenti e turisti su tutto il territorio salentino dal 18 giugno all’11 settembre.