Spettacoli Maglie 

“Chiari di luna”: al via a Maglie il festival teatrale

Al via la diciassettesima edizione di “Chiari di Luna”, festival teatrale che si tiene annualmente a Villa Tamborino a Maglie

 Al via la diciassettesima edizione di “Chiari di Luna”, festival teatrale che si tiene annualmente a Villa Tamborino, a Maglie, sotto la direzione di Massimo Giordano e con la collaborazione artistica di Pietro Valenti. Apertura mercoledì 14 luglio a Villa Tamborino (ore 21.15) con il primo spettacolo della rassegna (che prevede tredici serate in tutto fino al 6 settembre): “Gl’Innamorati” di Carlo Goldoni. 


Prevendite da “Cartel”, in piazza Aldo Moro 19 a Maglie (tel.0836.484092 e 328.0454551), ingresso a 10 euro più 1 per diritto di prevendita. _Chiari di Luna_ è organizzato dal periodico Belpaese, con il patrocinio della Città di Maglie e del Teatro Pubblico Pugliese, con il sostegno di “Scena Unita”, Cesvi, “La musica che gira”, Music Innovation Hub, in collaborazione con Corte De’ Miracoli. Anche quest’anno l’evento si è potuto realizzare per il prezioso mecenatismo dei partner commerciali, grazie ai quali questa rassegna esiste e resiste.


“Gl’innamorati” è una commedia in tre atti scritta nel 1759, la cui trama ruota intorno alla storia d'amore tra due personalità forti sempre in contrasto: Eugenia, erede di una famiglia in rovina, frequenta da un anno il giovane e ricco Fulgenzio. La relazione è tormentata a causa dell'impulsività di lui e della gelosia di lei. A rendere più complicato il tutto ci pensano altri personaggi: il conte Roberto d'Otricoli (innamorato di Eugenia), Fabrizio (zio di Eugenia) e Clorinda (cognata di Fulgenzio). Un susseguirsi di equivoci, dinamiche dalle emozioni forti e sentimenti portati all'esasperazione. L'eterno rapporto tra amore e gelosia al centro di questo spettacolo diretto da Claudia Coli e portato in scena dalla Corte de' Miracoli.


Potrebbeinteressarti


Torna nel quartiere Stadio di Lecce L’Ora del Tè

Terza edizione dal 22 maggio al 19 giugno per il progetto di AMA realizzato per “Lecce Città che Legge” del Comune di Lecce – assessorato alla Cultura con il finanziamento del Centro per il libro e la lettura in collaborazione con l’associazione 167 Revolution.