Politica Maglie Puglia sette 

Il ministro Boccia nel Salento: «Fitto lo aveva chiuso, Maglie riavrà il suo ospedale»

Passaggio nella cittadina per il rappresentante del Governo: al suo fianco, il consigliere regionale Pd, Sergio Blasi e il candidato sindaco Antonio Refolo

«A Maglie la destra aveva chiuso l’ospedale, il Pd vent’anni dopo fa nascere nel paese della provincia di Lecce, l’ospedale del Sud Salento. La città tornerà ad essere un riferimento sanitario per il territorio». A ricordarlo stamattina a Maglie, in occasione del tour elettorale in vista delle regionali 2020, il ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie, Francesco Boccia, insieme al candidato sindaco, Antonio Refolo, e al candidato al Consiglio regionale per il PD, Sergio Blasi, il quale ha spiegato che «l’ospedale del Sud Salento, sarà di I livello e avrà una capienza di 300 posti letto».

«Esattamente in linea con quella scelta politica che il Pd ha portato in Europa - ha spiegato il Ministro - non bisogna mai più far prevalere i vincoli di bilancio sul diritto alla salute. I bilanci pubblici devono quadrare, ma non a scapito di sanità e scuola. E La destra con al governo Forza Italia e la Lega, tagliò duramente la sanità nei primi anni duemila e Fitto, presidente della regione, non riuscì a fermare quella visione della destra che oggi è aggravata anche dall’antieuropeismo. La pandemia ha fatto prevalere le ragioni dei progressisti su sanità, scuola e ambiente. E Maglie è il simbolo di questa visione assolutamente alternativa al centrodestra che con Fitto ha già governato e che, qui seguendo i tagli alla sanità imposti dal Governo Berlusconi aveva chiuso l’ospedale».

Il consigliere Blasi ha ricordato che è imminente la pubblicazione del bando europeo per la progettazione definitiva.

Potrebbeinteressarti