Cronaca Maglie 

Guida sotto l'effetto di alcool e droga: in 26 finiscono nei guai

Operazione dei carabinieri di Maglie: segnalate all'autorità giudiziaria anche dieci persone in possesso di eroina, marijuana, hashish e spinelli

Alla guida sotto effetto di alcool e stupefacenti: nelle scorse ore sono finite nei guai 26 persone, sorprese dai carabinieri di Maglie durante i controlli su strada.

Fermati per i normali accertamenti e sottoposti all'etilometro, 26 automobilisti sono stati trovati in stato di ebbrezza e sotto l’influenza di sostanze stupefacenti, dieci di loro hanno rifiutato l'accertamento. Per gli incauti automobilisti è scattata la denuncia in stato di libertà e il ritiro della patente.

Durante i controlli, dieci persone sono state anche segnalate alle competenti prefetture per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti. Nei confronti degli assuntori, i carabinieri  hanno proceduto al sequestro  di eroina, marijuana, hashish e 4 spinelli.

A Taurisano i carabinieri della locale stazione hanno denunciato a piede libero C. P. poiché sottoposto alla misura dell’affidamento in prova ai servizi sociali con obbligo di rimanere in casa dalle 21 alle 7 si era arbitrariamente allontanato dalla propria residenza.

A Ruffano i carabinieri locale stazione hanno denunciato a piede libero: la titolare di un bar che non rispettava l'ordinanza emessa dal sindaco che vieta l' uso di apparecchiature radiofoniche per il rispetto del riposo delle persone e la tutela di eventuale inquinamento acustico; un uomo sorpreso alla guida della propria autovettura, in evidente in stato di alterazione psicofisica per assunzione di sostanze stupefacenti che si è rifiutato di esibire documenti di identità e di sottoporsi ai previsti accertamenti

Ad Ugento i carabinieri hanno denunciato a piede libero R. M., detenuto agli arresti domiciliari presso propria abitazione con permesso di lavoro dalle ore 17.00 alle ore 01,00, che arbitrariamente non è rientrato a casa nell’orario previsto ed è stato rintracciato alle ore 02.05 nei pressi del locale ove lo stesso espleta attività lavorativa.

A Taviano i militari della locale stazione hanno denunciato a piede libero: C. F., Attualmente detenuta in regime di arresti domiciliari, poiche’ sebbene autorizzata a recarsi presso il sert del comune di Ugento, senza giustificato motivo rientrava in ritardo presso il proprio domicilio; M. C., poichè alla guida propria, in evidente stato di alterazione psicofisica per assunzione di sostanze stupefacenti – rifiutava di sottoporsi ai previsti accertamenti; F. W. G. e N. F., entrambi detenuti agli arresti domiciliari, che in occasione controllo da parte militari operanti, sono stati rispettivamente trovati presso le proprie abitazioni, in compagnia di persone pregiudicate, diverse da quelle con loro conviventi


Potrebbeinteressarti