Ambiente Società Maglie 

Sporcaccioni avvisati a Maglie: sistemate le fototrappole in città

L’annuncio arriva dal sindaco Ernesto Toma e dall’assessore all’Ambiente, Dario Vincenti

Guerra senza quartiere agli sporcaccioni grazie alle fototrappole. L’annuncio arriva dal sindaco Ernesto Toma e dall’assessore all’Ambiente, Dario Vincenti. «La prima telecamera -spiega il primo cittadino- sarà installata all’angolo fra via Mangionello e via Pasquale De Lorentis. Poi, a breve, altre seguiranno e, periodicamente saranno spostate in diverse aree della città. Abbiamo convenuto di utilizzare le telecamere di videosorveglianza perché riteniamo siano uno strumento in più per contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti. Era un impegno che avevamo preso e che vogliamo onorare». Un problema, quello degli sporcaccioni, che esiste da diverso tempo, nonostante la Mta abbia da qualche mese avviato il servizio di differenziata spinto, per lo smaltimento di tutte le tipologie di rifiuti, anche quelli ingombranti.

ads#

A Maglie poi sono diverse le associazioni, a partire dagli Ambientalisti anonimi, che in questi anni hanno cercato di dare un segnale di educazione organizzando campagne di ripulitura di aree seriamente compromesse: «Non è tollerabile -conclude Vincenti. che ancora in giro, nel centro come anche nelle periferie, si vedano rifiuti abbandonati inopinatamente: esiste un sistema di raccolta quotidiano e a quello tutti, civilmente, dovremmo fare riferimento. L’installazione delle telecamere vuole essere un aiuto per tutti i cittadini rispettosi delle norme e un deterrente per quanti ancora non intendono rispettarle». A questa iniziativa si aggiungeranno, a breve, le fototrappole previste nel capitolato di MTA.

Potrebbeinteressarti