Cultura Maglie 

«Area mercatale ospiti cinema all’aperto»: la proposta di Biblioteca di Sarajevo

Il presidente dell’associazione, Giancarlo Costa Cesari chiede al sindaco di Maglie un luogo fisico attrezzato e in sicurezza per far ripartire la cultura

«Pensare ad un luogo fisico dove poter proiettare film ed eseguire spettacoli nel pieno rispetto delle norme sanitarie e di sicurezza, come un’arena sociale, per la quale prevedere ingressi a prezzi agevolati. Senza consumare altro suolo indichiamo l’area mercatale che, riqualificata urbanisticamente con maggiori zone verdi, diventerebbe un contenitore aperto polifunzionale da utilizzare non solo per il mercato settimanale ma anche come punto di aggregazione sociale, ludica, ricreativa e culturale». La proposta arriva dall’associazione Arci-Biblioteca di Sarajevo ed è indirizzata al sindaco di Maglie, Ernesto Toma.

«Siamo convinti della necessità che la politica -sottolinea il presidente Giancarlo Costa Cesari- debba rivedere completamente la scala delle priorità e tenere in debito conto le esigenze delle fasce più deboli, dei lavoratori, dell’ambiente anche tramite una nuova e più coerente legislazione sui beni comuni. Ma pure la cultura deve avere un’attenzione particolare in quanto con il sapere, la conoscenza e l’approfondimento una società riesce a strutturarsi per meglio affrontare il futuro. Non da meno la cultura è la base della democrazia. Il prossimo 10 maggio cadrà l’anniversario del rogo dei libri per mano dei nazisti e tale ricorrenza testimonia come solo ad una società governata dalla repressione, dall’intolleranza e dall’odio si può imporre di fare a meno della cultura».

Cesari chiede inoltre l’avvio di un tavolo permanente di confronto e di collaborazione tra le associazioni culturali per coordinare le iniziative per un rilancio culturale della città.

Potrebbeinteressarti