Luoghi Lecce 

San Cataldo, rimosso Il Molo. Salvemini: «Presto bandi per chioschi ecologici»

La struttura era sotto sequestro dal 2014

Addio al bar Il Molo sul lungomare di San Cataldo: le operazioni di rimozione del chiosco, in disuso da anni, sono iniziate oggi.

«Questo episodio si iscrive in una vicenda che ha visto la nostra amministrazione negare la proroga di un permesso a costruire teso al mantenimento della struttura, rilasciato in passato su una concessione demaniale assegnata nel 2014 senza procedura di evidenza pubblica e al di fuori di ogni pianificazione costiera comunale. Quella vicenda ha generato un procedimento penale, ancora in corso, e un contenzioso amministrativo che ha visto il Comune di Lecce affermare di fronte al Consiglio di Stato le proprie ragioni (la sentenza è arrivata a gennaio 2022). Oggi, dunque il chiosco viene doverosamente rimosso da un tratto di costa che per la sua fragilità è destinato a restare libero» scrive il sindaco di Lecce Carlo Salvemini.

«Ciò che mi preme sottolineare, in questa giornata importante, è che quel chiosco e la storia che racconta rappresentano una sorta di reperto di un tempo che non c’è più».

«Il Consiglio comunale, infatti, ha approvato l’11 luglio scorso il Piano comunale delle Coste, nel quale le concessioni demaniali marittime – vecchie e nuove – sono collocate in un disegno organico, redatto mettendo al centro i valori dell’interesse pubblico, delle pari opportunità per tutti, della sostenibilità ambientale, del monitoraggio dell’erosione costiera, degli usi diversificati della costa, nel rispetto delle ricchezze ambientali e culturali del nostro litorale e delle opportunità economiche che esse possono offrire».

L’amministrazione è al lavoro per la redazione dei nuovi bandi per le nuove concessioni previste nel Piano, tra cui chioschi ecologici ben inseriti nel paesaggio, per garantire nuovi e diversificati servizi sulla nostra costa».


Potrebbeinteressarti