Altri Sport Curiosità Eventi Luoghi Nardò 

Nardò Technical Center, 10 anni con Porsche

Ricorre oggi il decimo anniversario dall'acquisizione da parte del costruttore tedesco di auto sportive del famoso impianto neretino.

Nardò Technical Center (NTC), il centro prove del Sud Italia di proprietà Porsche e gestito da Porsche Engineering, festeggia oggi il decimo anniversario dall'acquisizione da parte del costruttore tedesco di auto sportive. Nell’arco di questo periodo, NTC - che si estende nella regione pugliese per oltre 700 ettari con più di 20 piste di test - si è trasformato da centro di collaudo, con piste e strutture uniche, in un polo integrato per i test ad alte prestazioni, per la validazione e per lo sviluppo dei veicoli intelligenti e connessi.

L’acquisizione di Nardò Technical Center nel 2012 da parte di Porsche è stato un importante arricchimento per l’intero Gruppo Porsche, afferma Michael Steiner, membro del comitato esecutivo per la ricerca e lo sviluppo di Porsche AG e presidente del comitato degli azionisti di Porsche Engineering. ”Sin dall’inizio Nardò ha rappresentato una pietra miliare per lo sviluppo e il collaudo dei nostri veicoli, grazie alle sue piste speciali e alla profonda competenza nei test. Negli ultimi dieci anni si è evoluto in modo sostanziale, consentendo a noi e ai clienti di tutto il mondo di sviluppare e validare i veicoli del futuro in maniera ancora più efficiente.

Grazie al supporto di Porsche e Porsche Engineering, Nardò Technical Center ha ribadito, nell'ultimo decennio, il suo ruolo nell’'industria automobilistica, afferma Antonio Gratis, direttore generale di NTC. Allo stesso tempo, siamo stati in grado di contribuire alla crescita dell'intero ecosistema locale in Puglia. Ci sentiamo profondamente legati a questa regione, alla sua gente e al suo potenziale e ci impegneremo per continuare questo percorso di successo.

Dal 2012 sono avvenuti diversi cambiamenti in tutto il Centro: 80 milioni di euro sono stati investiti nella modernizzazione e nell'avanzamento tecnologico dell'infrastruttura, che comprende piste, officine e sistemi di sicurezza. Il famoso anello, lungo 12,6 km con un diametro di 4km, è stato completamente rinnovato nel 2019, inclusa la posa di cavi in fibra ottica per la trasmissione veloce dei dati e segnali stradali idonei per validare la guida automatizzata. Nei dieci anni di gestione di Porsche Engineering, il numero di dipendenti è aumentato di oltre il 50%, da 105 nel 2012 a oltre 160 nel 2022.

All'interno del centro sono state messe in atto opere di tutela paesaggistica e implementate varie iniziative con la comunità locale.



Potrebbeinteressarti


A Patù è tempo di infiorata

Oggi e domani, in occasione della festa del Corpus Domini, sarà possibile ammirare l'opera realizzata con milioni di petali e lunga 250 metri.

A Patù è tempo di infiorata

Oggi e domani, in occasione della festa del Corpus Domini, sarà possibile ammirare l'opera realizzata con milioni di petali e lunga 250 metri.