Cronaca Lizzanello 

Dosi di cocaina e 27mila euro in contanti, in manette 32enne

L'arresto della polizia scattato nel pomeriggio di ieri

Nella serata di ieri gli agenti in servizio presso la Squadra Mobile della Questura di Lecce, hanno tratto in arresto Jason Pinto, 32enne di Lizzanello per detenzione ai fini di spaccio di cocaina. 

Intorno alle ore 16 di ieri, nel corso dei controlli per il rispetto delle disposizioni anti-contagio gli agenti della Squadra Mobile, mentre percorrevano viale Giovanni XXIII nei pressi della rotatoria stradale posta all’intersezione con via Pistoia, sono stati sorpassati da una Audi S3 Sportback, con il solo conducente a bordo che procedeva a velocità sostenuta. Impegnando la rotatoria, il conducente ha invertito il senso di marcia e sempre a velocità elevata si è diritto verso il centro cittadino. Tale manovra ha insospettito gli agenti che hanno seguito il mezzo finchè non ha parcheggiato tra gli altri veicoli in sosta, nell’area del centro commerciale Centrum, con l’evidente intento di sottrarsi al controllo.

Visto il particolare stato di agitazione del giovane, gli agenti hanno proceduto alla perquisizione personale estendendola all’autovettura.  Nel porta-documenti sono state trovate diverse banconote di piccolo taglio mentre all’interno del veicolo c'erano due scatole di latta contenenti entrambe cocaina, già suddivisa in 18 dosi per un totale complessivo di 14,1 grammi. 

Nella perquisizione presso il domicilio sono state rinvenute altre banconote di vario taglio per un totale complessivo di 27.730 euro un bilancino di precisione; frammenti di ritagli in plastica come quelli utilizzati per il confezionamento delle dosi di cocaina e un rilevatore di frequenze RF-DETECTOR generalmente utilizzato per la ricerca di microspie ambientali.

Dopo la complessa attività d’indagine il 22enne è stato arrestato e, su disposizione del Sostituto Procuratore della Procura di Lecce Paola Guglielmi, posto in regime di arresti domiciliari presso l’abitazione di un parente.

Potrebbeinteressarti