Calcio Lecce 

Stadio Via del Mare, disposta l’aggiudicazione della concessione in uso e gestione

L'aggiudicazione disposta dal Comune di Lecce con determina nelle scorse ore. Il sindaco: “La firma della Convenzione potrà consentire l’erogazione di un importante finanziamento regionale per l’ammodernamento dell’impianto”

L’U.S. Lecce comunica che, con determina del 22/4/2021, notificata nella giornata di ieri, il Comune di Lecce ha disposto, a conclusione della procedura di gara indetta con bando del 8/9/2020, l’aggiudicazione alla scrivente della concessione in uso e gestione dello Stadio Via del Mare “Ettore Giardiniero” per la durata di anni dieci.

A tale provvedimento seguirà, a breve, la sottoscrizione del relativo atto di Convenzione.

“Come accade in tantissime altre città italiane ed europee – spiega il sindaco Carlo Salvemini - che possono vantare società di calcio professionistico ad altissimo livello, all’U.S. Lecce sarà concesso in uso esclusivo lo stadio della città a fronte di un canone annuo. L’uso esclusivo comporterà per il concessionario l’onere della manutenzione straordinaria dell’impianto ma anche l’opportunità di ripensarne in piena autonomia le attività di ticketing, marketing, servizi, gestione del marchio, usi diversi dalle partite e dagli allenamenti di calcio, per sfruttare, a beneficio del proprio equilibrio economico e dell’attrattività della struttura, tutte le potenzialità di mercato che un impianto del genere offre”.

“La firma della Convenzione – aggiunge - potrà consentire alla società, inoltre, di poter ottenere l’erogazione di un importante finanziamento regionale ai sensi del Titolo II per l’ammodernamento dell’impianto. Sono inoltre in via di definizione, tra gli interventi a cura del Coni in vista dei Giochi del Mediterraneo 2026, ulteriori investimenti per l’ammodernamento”.

“Sarà la tappa finale – conclude - di un lavoro di lungo periodo, che aprirà una nuova stagione per lo Stadio. Un lavoro condotto in gran parte a fari spenti, che ha impegnato dirigente e funzionari del settore Patrimonio, dirigenti e consulenti dell’U.S. Lecce. A tutti loro va il mio ringraziamento per aver dato concretezza ad un passaggio del quale da anni si ribadiva l’urgenza e la necessità, ma che finora era rimasto solo un auspicio”.


Potrebbeinteressarti