Calcio Lecce 

Corini, c'è rammarico: «Meritavamo la vittoria: pochi gol rispetto a quanto produciamo»

Le parole del tecnico giallorosso: Il pubblico si è fatto sentire e la squadra ha meritato il suo sostegno. Speriamo di riempire quanto prima lo stadio, e non solo noi

Speriamo di riempire quanto prima lo stadio, e non solo noi

Mister Eugenio Corini si tiene il punto strappato alla Cremonese, ma il rammarico è grande. Il sunto della sua conferenza stampa post-gara.

‘MERITAVAMO DI VINCERE’ – “Abbiamo avuto una reazione forte nella ripresa, dopo essere andati in doppio svantaggio mentre stavamo facendo la partita e stavamo creando occasioni. Oggi è stato fondamentale incanalare la nostra generosità in lucidità mentale, mi è piaciuto lo spirito, abbiamo giocato a calcio schiacciando il nostro avversario, anche se qualcosa gliel’abbiamo concessa nella ripresa. Meritavamo di vincere, c’è grande rammarico ma abbiamo superato un altro step nel nostro percorso di crescita, dimostrando che nelle difficoltà sappiamo stare insieme. Sono orgoglioso di questo”.

TACHTSIDIS e DERMAKU – “Bisogna lavorare sull’equilibrio in generale, abbiamo il gol nel nostro dna, ma ne facciamo ancora pochi per quanto produciamo. Qualcuno lo prendiamo ma il rammarico più grande è prenderli in situazioni che potevamo gestire meglio, come nel raddoppio della Cremonese. Il primo è stato solo sfortuna. Dermaku? Ha dimostrato grande personalità e ha dato solidità al reparto segnando anche un bellissimo gol, preparandoci per la rimonta. Con Rossettini, Meccariello e Monterisi, siamo a posto come centrali. Tachtsidis ha giocato una partita importante, se crescerà nell’equilibrio della posizione, diventerà straordinariamente importante per noi, perché ha fisicità, palleggio. Il ruolo del play è fondamentale e lui ha le caratteristiche per svilupparlo al meglio e anche accrescere il suo valore”.

IL SOSTEGNO DEL PUBBLICO – “Per noi è di straordinaria importanza e dobbiamo meritarcelo. Non erano tanti, oggi, ma si sono fatti sentire, ci hanno spinto e hanno messo pressione all’avversario. La squadra ha meritato il loro sostegno. Speriamo quanto prima di poter riempire il nostro stadio, e non solo”.

Fonte: Salentosport.net 


Potrebbeinteressarti