Società Lecce 

Eleonora, studentessa solare e determinata: il cordoglio del preside di Giurisprudenza

A ricordare Daniele, arbitro di Lega Pro, il presidente dell'Associazione Italiana Arbitri

Una studentessa solare e determinata: era questo Eleonora Manta, la ragazza 30enne di Seclì, uccisa lunedì sera per mano di un misterioso killer insieme al suo fidanzato Daniele.

Ecco il ricordo del professore Stefano Polidori, presidente del corso di laurea in Giurisprudenza all'università del Salento, dove Eleonora si era laureata prima di vincere il concorso all'Inps.

«R.i.p. Eleonora. In veste di Presidente del Corso di Laurea in Giurisprudenza, unitamente all'intero corpo docente, al personale tecnico amministrativo e alla comunità studentesca, esprimo il mio cordoglio alla famiglia di Eleonora Manta, nostra eccellente laureata, e a quella di Daniele De Santis, vittima con lei del brutale agguato in cui entrambi hanno perso la vita.

A titolo personale, mi permetto di aggiungere il mio ricordo di relatore della tesi di laurea di Eleonora, discussa a pieni voti, in tema di mediazione familiare. L'avevo conosciuta come studentessa solare e determinata, ed ho oggi appreso dalle tragiche notizie di stampa che aveva appena vinto un concorso, coronando il suo brillante percorso di studi con un altro, meritato successo.

Spero che quella Giustizia di cui quotidianamente trasmettiamo i fondamenti sappia tempestivamente fare il suo corso e individuare la mano assassina che si è macchiata di un delitto così atroce e insensato. Ciao Eleonora, la terra ti sia lieve.» 

A ricordare Daniele, il fidanzato, il presidente dell'Associazione Italiana Arbitri. 

«Il Presidente dell'AIA Marcello Nicchi, sconvolto per la tremenda tragedia, insieme al Vicepresidente, ai Componenti del Comitato Nazionale, al Responsabile del Settore Tecnico Arbitrale, ai Responsabili degli Organi Tecnici Nazionali, e anche a nome di tutti gli arbitri italiani, esprimono alla sua famiglia e agli associati della Sezione di Lecce profondo cordoglio e vicinanza.

Si uniscono il Segretario dell’AIA, il Vice Segretario, il Direttore Responsabile della Rivista l'Arbitro” ed i Coordinatori della Redazione».

Potrebbeinteressarti