Cronaca Politica Lecce 

Distribuzione mascherine durante il lockdown: esposto di Guido in Procura

Il consigliere comunale di opposizione chiede alla Procura di far luce sulla modalità di distribuzione delle mascherine

Una richiesta di chiarezza sulla modalità di distribuzione delle 25 mila mascherine donate alla città dalla comunità cinese, delle 24 mila avute dalla Regione Puglia e delle 2 mila e 500 avute da Anci: ci sarebbe questo nell’iniziativa del consigliere comunale di centrodestra a Lecce, Andrea Guido, che ha presentato sulla vicenda un esposto alla Procura della Repubblica per chiedere che si faccia luce sui fatti.

Per Guido, nonostante le richieste formali di accesso agli atti formulate, non sarebbero ancora chiarite le modalità di distribuzione dei dispositivi di protezione e il rispetto dei requisiti necessari: «Non vi è dubbio che vi sia una incongruenza – dichiara - fra le mascherine che il sindaco afferma di aver ricevuto in donazione ad aprile e quelle effettivamente consegnate alle farmacie e parafarmacie di Lecce. E se aggiungiamo alle mascherine donate dalla comunità cinese le 24 mila della Regione e le 2.500 di Anci il mistero si infittisce ancora di più».

Sulla questione delle mascherine e dei buoni spesa, occorre ricordare che la giunta comunale di Lecce ha già querelato il consigliere comunale che aveva lasciato intravedere nelle sue accuse come l’amministrazione avesse operato secondo “logiche clientelari”. 

 

Potrebbeinteressarti