Cronaca Lecce 

Covid, l’appello dell’associazione: «Siate sinceri quando chiamate il 118»

Sarebbero troppi i casi in cui chi chiede soccorso non racconta la sua reale condizioni, anche in presenza di sintomi da contagio

Un appello alla sincerità nella richiesta d’intervento del 118: è quello che rivolge il presidente di Ala Azzurra, Mario Spagnolo, ai cittadini in questa delicata fase di emergenza.

“Siate sinceri- scrive - quando chiamate il 118 e spiegate al personale della centrale operativa i veri sintomi che avvertite. Mentire sulle vostre reali condizioni di salute impedisce di organizzarci al meglio per offrire un servizio professionale ed efficace”

“Non solo – prosegue -, mettete a repentaglio la salute di volontari e operatori sanitari in un momento in cui, per davvero, non possiamo permettercelo”.

Spagnolo denuncia che si registrano casi di persone che, pur avvertendo i sintomi del possibile contagio, quando chiamano i sanitari cercano di evitare di raccontare esattamente come stanno le cose. Col risultato che quando i mezzi e i volontari, arrivano sul posto dell’intervento, si trovano davanti a una situazione ben diversa da quella descritta.

Da qui, l’appello alla sincerità nel nome della sicurezza di chi interviene e della salute di tutti. 

 

Potrebbeinteressarti