Cronaca Lecce 

A Lecce per prelevare: «Il postamat a Lizzanello non funziona». Ma l’ufficio smentisce

La versione della donna non ha convinto gli agenti che hanno contattato telefonicamente l’ufficio postale. Per questo, è stata multata

Proseguono i controlli degli agenti di polizia municipale a Lecce per verificare il rispetto delle misure anti-contagio sul territorio: dopo il caso del bar, sono stati sanzionati alcuni soggetti nella giornata di ieri.

Tra loro, due coppie di coniugi per “spostamento non individuale ingiustificato”, una fermata a bordo di un veicolo proveniente da Surbo e diretta a Torre Chianca, per accudire gli animali presso una casa di campagna, l'altra trovata a piedi in centro città e diretta a fare la spesa.

Un verbale è stato elevato confronti di una donna, residente a Lizzanello, che, fermata in via Pitagora, dichiarava di essere stata costretta a prelevare presso uno sportello postamat in città, perché fuori servizio quello del proprio comune. Versione poi smentita, però, dalla direzione dell'ufficio postale contattata telefonicamente.

Infine si procedeva a contestare una la violazione dell'obbligo, previsto dall'Ordinanza del Presidente della Regione Puglia n.182/20, di isolamento domiciliare fiduciario di quattordici ad un cittadino leccese rientrato da un viaggio in Albania lo scorso 28 marzo trovato a bordo di un veicolo insieme con la moglie, anch'ella raggiunta da una sanzione per spostamento senza giustificato motivo. 

Potrebbeinteressarti