Politica Casarano Castro Lecce 

Epidemia, amministrazioni sospendono e posticipano i tributi ai cittadini

Delibere di alcuni Comuni hanno predisposto la sospensione dei tributi ai cittadini e lo spostamento delle scadenze

L’emergenza Covid-19 spinge alcuni comuni salentini a sospendere o rimandare i tributi dovuti ai cittadini: a Lecce, da Palazzo Carafa, arriva la decisione da parte della giunta di posticipare il pagamento Tari 2020 per cittadini e attività produttive.

Questo il nuovo calendario delle scadenze: prima rata 30 giugno; seconda rata 31 agosto; terza rata 31 ottobre; quarta rata 31 dicembre. Il consigliere comunale di opposizione, Andrea Guido, ha presentato questa mattina in Comune una richiesta ufficiale per chiedere la sospensione di tutti i tributi e non solo della Tari. Analoga richiesta da parte di Filomena D'Antini, consigliera di parità della Provincia di Lecce, ha inoltrato al Comune di Surbo, dove è stata assessore. 

A Castro, l’amministrazione comunale ha deliberato di posticipare al 30 giugno le scadenze dei pagamenti dei tributi locali inerente la Tari e la Tosap, già scadute al 31 gennaio o in scadenza o che maturino prima della stagione estiva; di intervenire anche sulle eventuali rateizzazioni in essere per i suddetti tributi, affinché, laddove ci siano dei piani di rateizzazione approvati, si possa pervenire ad un congelamento del rateo sino a data da destinarsi con successivo atto secondo disposizioni governative.

E ancora di procrastinare a data da definirsi qualsiasi scadenza relativa a tributi comunali che non sia fissata per norme imperative di legge anche in osservanza del regolamento comunale sulla cosiddetta rottamazione ter; di sospendere ogni adempimento di natura amministrativa o fiscale che possa essere rinviato; di porre in essere qualsivoglia attività di programmazione che abbia come obiettivo l'avvio di misure eccezionali di ausilio per la situazione economica indotta dall’emergenza sanitaria.

In questo particolare momento, gli amministratori di Castro hanno deciso, inoltre, di acquistare autonomamente mascherine protettive artigianali da donare agli anziani.

A Casarano, Il Comune differisce il pagamento dei tributi e sospende tutte le rateizzazioni in corso. La giunta ha approvato Il differimento al 30 giugno 2020 dei versamenti dell’imposta di pubblicità (ICP) scadenti dall’8 marzo al 31 maggio; Il differimento al 30 giugno 2020 dei versamenti dovuti a titolo di tassa di occupazione del suolo pubblico (TOSAP) scadenti dall’8 marzo al 31 maggio; la sospensione di tutte le rateizzazioni in corso derivanti da accertamenti, ingiunzioni, avvisi di pagamento scadenti dall’8 marzo al 30 giugno sulle entrate tributarie (ICI, IMU, TASI, TARI, ICP) e sulla TOSAP, disponendo che il numero delle rate previsto nel provvedimento di concessione della rateazione è automaticamente aumentato di un numero di rate pari a quelle oggetto di sospensione, anche in deroga alla durata massima del periodo di rateizzazioni previsto nei regolamenti comunali; di non assumere alcuna determinazione in materia di versamenti IMU ordinaria anno 2020 trattandosi di scadenze fissate dalla norma nazionale comprendente la quota stato con sistema di autoliquidazione;

Resta ferma la possibilità per il contribuente di versare volontariamente alle scadenze previste, anche se oggetto di differimento o sospensione.

 

Potrebbeinteressarti