Cronaca Lecce 

Coronavirus, controlli a tappeto in città: nel mirino negozi aperti, auto e bus di linea

Proseguono le verifiche degli agenti della Polizia municipale di Lecce per il rispetto delle norme di contenimento dell’epidemia

Verifiche a tutto tondo da parte della Polizia Locale a Lecce, impegnata nel controllo serrato del territorio comunale per il rispetto delle stringenti norme di contenimento del contagio da Coronavirus. Sono ben 26 le pattuglie impegnate 24 ore su 24 a monitorare le varie zone, dal centro storico, in zona Mazzini, passando per il rione Salesiani, lungo i viali della circonvallazione, nei quartieri Rudiae e Ferrovia, nel quartiere Stadio e sulle principali strade provinciali.

Nel mirino dei controlli, in particolare, i negozi aperti e i passeggeri dei bus di linea, che garantiscono il collegamento con i comuni della provincia: sui mezzi pubblici, tutti in regola con spostamenti dovuti a comprovate esigenze lavorative. 176 le autocertificazioni totali acquisite.

Una sola la violazione contestata a un uomo di Arnesano, che non è stato in grado di fornire valida motivazione di spostamento fuori dal proprio comune di residenza agli agenti che lo hanno fermato sulla SP Lecce - San Cataldo, all'altezza della rotatoria, nei pressi del Parco Melissa Bassi.

54 le attività commerciali, che esercitavano tutte rispettando le prescritte distanze interpersonali.

Potrebbeinteressarti