Musica Giurdignano 

“L’amore è un caso a parte”, il videoclip d’esordio del cantautore Adriatico

L’album, in cui saranno presenti 8 brani inediti, vedrà la luce a inizio gennaio in formato usb. Adriatico, all’anagrafe Luigi D’Alba, un giovane cantautore di Giurdignano, h...

L’album, in cui saranno presenti 8 brani inediti, vedrà la luce a inizio gennaio in formato usb. Adriatico, all’anagrafe Luigi D’Alba, un giovane cantautore di Giurdignano, ha pubblicato, in questi giorni, il videoclip di “L’amore è un caso a parte”, brano che anticipa l’uscita dell’album prevista per gennaio e distribuito su chiavetta usb. “Nonostante tutto e tutte le distrazioni, social e quant’altro, l’amore può esistere ancora ai giorni d’oggi, secondo me e nella canzone descrivo proprio la ricerca della risposta alla domanda che un ragazzo si fa davanti ai quesiti dell’amore: piacere ad una ragazza? Come si fa a piacerle? Che devo fare? Domande che ci siamo posti tante volte, mentre oggi è un po’ diverso perché basta un like su una foto ed una chat su msn, per uscire e conoscersi, invece questa canzone tende rafforzare la tesi della purezza e semplicità di questo sentimento e dell’incontro e la conoscenza dal vivo di una persona, con tutte le difficoltà e paure a volte, di raccontarsi ed esporsi”. Il videoclip è stato girato in due giorni di riprese a Gallipoli: a Punta Pizzo e al Liceo Classico “Quinto Ennio”. Classe 1985, Luigi nel 2002 imbraccia la sua prima chitarra, che da allora non ha più mollato. Nel 2004 si trasferisce a Perugia per frequentare l'Università degli Studi, ma non smette di suonare, anzi, forte dell'apertura mentale che la città gli offre, fonda una nuova rock band, i Sintomatica, che diventeranno i Noise Keller, band con le quali suonerà nelle principali piazze di Perugia e parteciperà a festival e contest umbri, vincendone alcuni, come Unimusic 2008, concorso regionale universitario, con premio finale di 1500 euro. Nel 2017 termina l'esperienza perugina, dove consegue la Laurea in Scienze Biologiche, torna in terra salentina e si rimbocca le maniche più di prima. A febbraio 2018, viene ammesso al CET - Scuola di Mogol - nel Corso Autori, capitanato da Mogol in primis, Anastasi, Cheope suo figlio e Bernacchia, dove migliora e concepisce un nuovo modo di scrivere canzoni, distanziandosi un po’ dal rock a livello testuale, avvicinandosi di più al cantautorato di Battisti, De Andrè. Dopo l'esperienza CET, cominciano le sessioni di registrazione di tutto ciò che fino ad allora aveva composto. Nel luglio 2018 compone ed incide a Brescia la canzone “Dedicato a Lucio Battisti” assieme all’autore Umberto Zanardi, conosciuto all' interno dell’accademia di Mogol. Nel frattempo prende parte al Premio Battisti, a Copertino sotto la direzione artistica del maestro Tommaso Zuccaro. Manifestazione che lo vede esibire uno dei suoi brani inediti “Dedicato a Lucio Battisti”, dove condivide il palco con Dario Baldan Bembo e Franco Fasano. Dopo l'incisione del disco e l'esperienza al Cet, decide quindi di partecipare alle selezioni del Festival di Sanremo, con una canzone scritta proprio durante il periodo della frequentazione dell’Accademia e presente all' interno del proprio album di inediti.  

Potrebbeinteressarti

Ad Alezio live dei Respiro e La Malasorte

Sabato 17 Ottobre il sound electro-pop dei Respiro animerà il palco del El Barrio Verde di Alezio, preceduto in apertura dall’hip hop d’autore de La Malasorte, nuovo duo nato dall’incontro tra rap e world music