Cronaca Economia e lavoro Gallipoli 

Sciopero Gial Plast, Nicoletti: ''Capiamo i lavoratori ma troppi disagi per gallipolini e turisti''

L'assessore all'Ambiente del Comune di Gallipoli assicura ai dipendenti un tavolo di valutazione dopo l’estate per le giuste rivendicazioni contrattuali.

Rossana Nicoletti, assessore all'Ambiente del Comune di Gallipoli, interviene in merito allo stato di agitazione dei lavoratori della Gial Plast, ditta che si occupa della raccolta dei rifiuti nella Città Bella, indetto dai Cobas: “In merito allo sciopero indetto ieri dagli operatori della ditta di nettezza urbana Gial Plast aderenti all’organizzazione sindacale COBAS occorre precisare quanto segue: innanzitutto, a nome dell’Amministrazione Comunale, intendo comunicare il dispiacere nel vedere gli spazi adiacenti l’area dell’Ente occupata dagli operatori ecologici che hanno protestato per problematiche attinenti al loro rapporto lavorativo con l’azienda.

Gli operatori richiedono a gran voce una maggiore tutela e un aumento delle ore lavorative per i dipendenti con un contratto part-time, ma lo sciopero di ieri ha causato disagi alla città e siamo convinti nell’affermare che, nel pieno della stagione estiva, si poteva evitare e cercare un dialogo più proficuo. L’Amministrazione Comunale non è mai venuta meno ad un confronto, ha sempre posto le basi per una collaborazione sinergica tra le parti.

Quello che l’Amministrazione comunale può fare, in questo momento, è di assicurare un tavolo di valutazione dopo l’estate per rivendicare le giuste modalità contrattuali, un tavolo come quello già garantito in questi mesi ai sindacati confederali e agli stessi COBAS”.


Potrebbeinteressarti