Eventi Gallipoli 

Gallipoli, al via il «VII Gozzo International Festival»

La settima edizione in programma dal 14 al 17 ottobre

Al via la settima edizione del Gozzo International Festival, in programma a Gallipoli dal 14 al 17 ottobre, organizzato dal Circolo Velico Ecoresort Le Sirenè e Caroli Hotels. L’evento celebra il Gozzo che rappresenta il minimo comune denominatore tra tutti i Paesi del Mediterraneo ed è storicamente presente in ogni nazione costiera conservando le stesse caratteristiche tradizionali di costruzione e livrea con colori propri di ciascuna marineria.  Più di dieci gli equipaggi partecipanti.

Al centro dell’evento, dunque, il Gozzo, la sua storia, la sua tradizione ma anche enogastronomia, arte e cultura. Per non vedere i saperi andare dispersi, uomini di mare, maestri d’ascia, marinai e pescatori sono chiamati a dar voce alle loro esperienze, a coinvolgere i giovani a unirsi per mantenere viva la tradizione della Vela Latina. Gallipoli diventa un luogo di incontro e confronto tra le diverse marinerie d’Europa e d’Italia ma anche cornice perfetta per tutti i momenti dell’evento, dalle visite culturali agli happy hour,  dalle regate al puro intrattenimento: “Il mare unisce ciò che la terra divide.”

La base nautica sarà al Seno del Canneto nel porto di Gallipoli dove si terranno le operazioni di varo, alaggio e ormeggio delle barche, nelle immediate vicinanze dell’Hotel Bellavista Club – Caroli Hotels. Qui, gli Armatori con i loro equipaggi saranno ospiti dell’organizzazione per l’intero soggiorno. Il servizio di varo sarà operativo già dalla giornata di giovedì 14. Il primo appuntamento sociale sarà alle ore 19:30 quando si terrà il cocktail di benvenuto.

Il Gozzo International Festival è l’occasione giusta per lasciarsi affascinare dalle antiche arti della navigazione tradizionale e dagli altri piacevoli momenti dell’evento tra cui mostre fotografiche, esibizioni di arte marinaresca, degustazioni di pescato in Galleria dei Due Mari, performance artistiche, musica dal vivo e tanto altro. Tra gli appuntamenti da non perdere, la mostra di Francesco Rastrelli “Duello tra le correnti”; “La Gassa d’Amante approfondimento tecnico, storico ed etimologico a cura di Giovanni Caputo; anticipazione della performance del maestro Tonio Specchia  “Plastic Free”; Ars Naturalis di Giuseppe Piccioli Resta. 

Potrebbeinteressarti