Cronaca Gallipoli 

Rifiuti e padroni di cani sporcaccioni, a Gallipoli fioccano le multe

I controlli effettuati grazie all'ausilio delle fototrappole

Sono 160 le sanzioni che la Polizia Locale di Gallipoli ha elevato a partire dal primo dell’anno ad oggi: oltre che all’abbandono illecito dei rifiuti e allo scorretto conferimento, l’attività del comando municipale si è anche concentrata sui padroni dei cani che non rispettano le regole.


Avvalendosi dell’aiuto delle fototrappole, la Polizia Locale ha scoperto numerosi trasgressori noncuranti che le deiezioni dei propri amici a quattro zampe debbano essere raccolte.

Gli occhi attenti delle fototrappole comunali hanno scovato cittadini che, lasciando liberi i propri cani, non tenevano traccia dei loro comportamenti, sia in strada che nei parchetti pubblici, mettendo anche a repentaglio la sicurezza dei bambini e delle bambine presenti.


A seguire l’attività il presidente della commissione sanità, Vincenzo Piro, promotore dell’iniziativa a favore del decoro urbano e dell'igiene pubblica “Raccogli tu i miei bisogni” lanciata dall'Amministrazione Comunale a febbraio  rivolta ai cittadini indisciplinati proprietari di animali domestici, in particolare ai padroni di cani. L’attività della Polizia Locale, ancora in corso, riguarda anche chi lascia i cani liberi, senza guinzaglio. Secondo l’articolo 17 del regolamento comunale sugli obblighi di custodia, i proprietari e i detentori di cani, in base a quanto previsto dall’art. 83 del Regolamento di Polizia Veterinaria, hanno l’obbligo di applicare la museruola o il guinzaglio ai cani quando si trovano nelle vie o in altro luogo aperto al pubblico, nei locali pubblici e nei mezzi di trasporto; obblighi chiaramente non applicabili ai cani per non vedenti o non udenti addestrati come cani guida.


Potrebbeinteressarti