Cronaca Gallipoli 

Tentano di adescare anziani a Gallipoli, scattano multe e sequestro dell'auto

Le quattro persone identificate, tra cui due donne, sono tutte di etnia rom e hanno precedenti penali

Tentano di adescare anziani ma vengono segnalati e per un gruppo di cittadini rom scattano multe, sequestro dell'auto e ritiro della patente. La chiamata al 113 è scattata questa mattina da Gallipoli: la telefonata segnalava alla polizia la presenza di due giovani donne nei pressi di Lido San Giovanni che avvicinavano con fare sospetto i passanti, per lo più anziani, seguite in lontananza da un’auto Fiat Croma, vecchissimo modello, di colore bordeaux, con a bordo due uomini.

Dopo qualche giro di perlustrazione in zona, gli agenti delle Volanti del Commissariato di Gallipoli hanno rintracciato l’auto segnalata al 113 con a bordo 4 persone, appunto due donne che corrispondevano perfettamente alle descrizioni fornite e due uomini, tutti residenti a Lecce e tutti con precedenti penali, tra cui sequestro di persona, riduzione in schiavitù e favoreggiamento della prostituzione, oltre alla misura di sicurezza del divieto di dimora in un comune del foggiano per una delle donne.

Ai poliziotti i fermati hanno dichiarato di essere andati a Gallipoli per fare una passeggiata: a quel punto sono automaticamente scattate 4 sanzioni anticovid di 400 euro ciascuno per spostamento ingiustificato e violazione della normativa covid.

Il controllo è poi proseguito sul veicolo che è risultato senza copertura assicurativa e già sottoposto, dal 15 marzo scorso, a fermo amministrativo da parte delle volanti della Questura di Foggia.

Pertanto gli agenti hanno proceduto con il sequestro del veicolo e con il ritiro della patente, contravvenzionando l’uomo alla guida con una sanzione di circa 2.800 euro.


  

Potrebbeinteressarti